menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Compra un'auto usata a Padova, ma ha il cambio "taroccato"

Un trevigiano si è rivolto ad Adico dopo l'acquisto nel Padovano. Secondo un'indagine, i casi sarebbero lievitati nell'ultimo anno

La marcia che "strappa" quando è in prima o in retromarcia, la forte vibrazione allo scarico in fase di ripresa, la batteria che si scarica subito, le chiazze d’olio all’interno della vettura. Tutto si può dire, tranne che Claudio Nalon, ex funzionario d’azienda, residente a Mogliano Veneto (Treviso), abbia fatto un grande affare acquistando l’auto usata da un concessionario della provincia di Padova.

LA VICENDA. Il giorno dopo l’acquisto, infatti, si è ritrovato ad affrontare problematiche di ogni genere, per poi scoprire, dopo diverso tempo, che l’auto in questione aveva il cambio "taroccato". Nalon, dopo aver tentato più volte di sistemare la faccenda con il concessionario padovano, che da subito avrebbe negato l’esistenza di qualsivoglia problema, si è rivolto all’Adico, Associazione difesa consumatori, per chiedere di essere tutelato. Il concessionario, dopo la lettera di diffida inviata dall’ufficio legale dell’associazione, ha accettato di riprendersi la vettura,  vendendone una nuova all’ex funzionario aziendale, con un forte sconto. La storia è cominciata lo scorso aprile, per concludersi in questi giorni. "Il giorno dopo l’acquisto, che ha richiesto una spesa di circa 7mila euro, – spiega lo stesso Nalon – oltre alla frizione che strappava in modo vistoso e ad una forte vibrazione e rumorosità dello scarico in fase di ripresa, sono rimasto bloccato a Treviso a causa della batteria completamente scarica. L’ho portata dal concessionario, il quale, con malcelata scortesia, ha fatto due prove e mi ha cambiato la batteria sostenendo che non c’erano altri problemi".

CASI IN AUMENTO DEL 38%. In realtà, qualche giorno dopo l’intervento, Nalon nota una chiazza d’olio dalle parti del cambio e, dopo una più approfondita analisi, scopre che il cambio dell’auto non è originale, ma taroccato. "Nel 2014 abbiamo seguito 31 casi di soci padovani che denunciano magagne con la vettura appena comprata – spiega Carlo Garofolini, presidente dell’Adico – da gennaio a settembre 2015, i casi sono già 43, con un aumento del 38%.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento