Trading online, compra azioni per oltre 350mila euro: 59enne truffato

Tramite una serie di versamenti e bonifici un trevigiano è stato derubato con la promessa di poter triplicare i suoi guadagni. Indagano le forze dell'ordine

G.H., sfortunato 59enne residente in provincia di Treviso, è rimasto coinvolto in una spiacevole vicenda riguardante il trading online. Tramite un’inattesa telefonata infatti, era venuto in contatto con un sedicente broker di una società di trading, la Rock Trading Inc che gli ha proposto l’acquisto di alcune azioni della società statunitense Omeros Corporation tramite un versamento di 5mila dollari (corrispondenti ad oltre 4mila euro). G.H., persuaso dalla possibilità di guadagno, ha deciso di investire i suoi soldi.

Durante le settimane successive l’investitore intratteneva rapporti telefonici con il broker per conoscere l’avanzamento del suo investimento ed attraverso questi costanti contatti veniva convinto ad effettuare un nuovo investimento sulle azioni di una società diversa, la Dig Technologies Inc, effettuando così una serie di bonifici per un ammontare complessivo di oltre 352mila euro. Successivamente G.H. è stato contattato da altri due broker differenti che gli hanno comunicato l'imminente cessazione degli investimenti sulle azioni della società Dig Technologies Inc, con una prospettiva di ottenimento pari al triplo del capitale investito e per sbloccare il capitale versato gli hanno richiesto un nuovo bonifico. A quel punto, luglio 2020, G.H. ha ricevuto la comunicazione che i suoi investimenti avevano superato il milione di dollari, sentendosi però tassativamente sollecitato ad un nuovo investimento ‘o avrebbe perso tutto’. Si rende però conto solo dopo le insistenti richieste di versare ulteriore denaro che quanto accadutogli poteva considerarsi un vero e proprio raggiro, informandosi in rete e venendo a conoscenza che la società Rock Trading Inc non era registrata né autorizzata a gestire operazioni finanziarie, oltre che si era resa partecipe in passato di eventi finanziari di dubbia natura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al momento sono in corso delle indagini sulla vicenda. Il trading online, come attività finanziaria ad alto rischio, permette l’investimento su vari asset permettendo di ottenere grandi guadagni, ma anche grandi perdite. Nel caso di specie è aumentato in maniera impressionante il numero di traders dal 2019 e di pari passo, purtroppo, anche le eventuali truffe ad esso collegate. L'associazione Consumatori 24 ha lanciato l'allarme in questi giorni, invitando a prestare la massima attenzione verso i rischi in cui si incorre investendo su piattaforme di trading, oltre a far attenzione alla società alla quale ci si appoggia poiché al momento sono solo poco più di 240 le Società di trading online registrate ed autorizzate nel territorio nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Covid, Zaia: «Treviso sta entrando nella terza fascia di emergenza»

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Zaia, nuova ordinanza per le scuole superiori: «Didattica digitale al 75%»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento