menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nicolò Di Giacomo

Nicolò Di Giacomo

Concorso di colpa nel mortale in viale Felissent, 69enne patteggia

Liliano Gonella, residente a Codognè, urtò con il proprio furgoncino il 17enne Nicolò Di Giacomo, che era in moto e finì schiacciato da un altro mezzo. Per il tribunale però il ragazzo viaggiava sopra il limite e aveva il casco slacciato

1 anno e 10 mesi, con la sospensione condizionale della pena. Questa è la pena patteggiata da Liliano Gonella, un 69enne residente a Codognè, accusato dell'omicidio stradale di Nicolò Di Giacomo, studente 17enne dell'istituto "Planck" di Lancenigo, spirato al Ca' Foncello di Treviso il giorno dopo essere stato investito e schiacciato. Il ragazzo aveva perso l'equilibrio in moto, toccato proprio dal furgoncino alla cui guida era Gonella. Ma c'è, secondo la perizia disposta dal giudice, un concorso di colpa da parte del 17enne: la sua moto viaggiava oltre il limite di velocità e il suo casco risulta fosse slacciato al momento dell'impatto.

L'incidente era avvenuto alle 8,50 del 19 novembre del 2019. Nicolò stava viaggiando in sella alla sua moto da cross lungo viale Felissent a Treviso, all'altezza dell'Ippodromo. Procedeva verso Villorba quando ad un certo punto il furgone guidato da Gonella, che procedeva in senso opposto, lo ha centrato sul lato, tagliandoli la strada mentre era intento in una svolta a sinistra. L'urto non era stato particolarmente violento ma Nicolò, per il colpo, aveva perso il controllo della sua moto ed era caduto a terra, perdendo il casco e scivolando con il corpo per una decina di metri.

A quel punto il giovane è finito però sotto le ruote di un altro furgoncino, che ha finito per schiacciargli la testa. Tremende le ferite riportate: Nicolò Di Giacomo aveva subito un politrauma, con fratture craniche multiple. Accusava anche una vasta emorragia cerebrale sottodurale e subaracnoidea, con un diffuso edema cerebrale. Il giorno dopo il ricovero i medici dell'ospedale trevigiano avevano dichiarato la sua morte cerebrale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

social

Domenica 11 aprile: accadde oggi, santo del giorno, oroscopo

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento