rotate-mobile
Cronaca

Concorsone insegnanti, oltre il 65 per cento bocciato il primo giorno

La media locale e nazionale è del 33 per cento dei promossi al test, che potranno accedere alla prova scritta e quindi all'orale di gennaio/febbraio

La prima giornata di test si è conclusa con oltre la metà degli aspiranti insegnanti bocciati: il 65 per cento. Il rispolverato quizzone è sceso come una mannaia sui 3500 iscritti della provincia di Treviso, dove la percentuale dei successi è ben allineata alla media nazionale.

Oggi si svolgeranno gli ultimi turni, che vedranno circa 8mila candidati in Veneto alle prese con le 50 domande del test da evadere in 50 minuti. Nella prima giornata circa il 20 per cento degli iscritti non si sono presentati, forse intimoriti dal cronometro.

La popolazione degli aspiranti insegnanti è variegata. Non provengono solo dalle graduatorie, anzi, in molti non hanno mai insegnato.

I sopravvissuti di queste due giornate, a gennaio-febbraio affronteranno lo scritto vero e proprio e, se supereranno anche la prima prova, andranno dritti all'orale, che consisterà in una simulazione di lezione di 30 minuti seguita da un colloquio.

Il calendario delle prove scritte sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 15 gennaio 2013.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorsone insegnanti, oltre il 65 per cento bocciato il primo giorno

TrevisoToday è in caricamento