rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Conegliano / Via Ortigara

Travolto e ucciso sulle strisce: la Procura dispone l'autopsia

Armando Paolo Sossai, 63enne di Susegana, ha perso la vita mercoledì mattina a Parè di Conegliano. L'automobilista, un 43enne di Pieve, è indagano per omicidio stradale

CONEGLIANO Il sostituto procuratore Gabriella Cama ha disposto l'autopsia sul corpo di Armando Paolo Sossai, il 63enne travolto e ucciso mercoledì mattina a Parè di Conegliano. L'uomo era stato investito da una Golf Volkswagen mentre attraversava la strada lungo le strisce pedonali dopo essere uscito dalla macelleria di Via Ortigara. Malgrado l'arrivo tempestivo dei soccorsi e il trasporto in elicottero all'ospedale Ca' Foncello di Treviso Sossai è spirato poco dopo il ricovero.

Indagato per omicidio stradale il conducente della vettura, T.R., un 43enne di Pieve di Soligo. L'investitore ha raccontato che sarebbe stato abbagliato dalla luce del sole e per questo, pur non viaggiando al alta velocità (come peraltro confermato dai rilievi della Polizia Locale) non avrebbe visto Sossai la cui sagoma era "confusa"  dal chiarore della  luce intensa che aveva proprio di fronte. Nell'impatto il 63enne è finito contro il parabrezza della Golf, venendo poi scaraventato sulla strada a qualche metro di distanza. Fatali le lesioni provocate dall'impatto violentissimo della testa sull'asfalto. Il pubblico ministero ha inoltre disposto una perizia tecnica sulla dinamica dell'incidente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travolto e ucciso sulle strisce: la Procura dispone l'autopsia

TrevisoToday è in caricamento