menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Conegliano città pulita, tutti pronti per la 7° edizione

In campo scuole, istituti, associazioni e cittadini: in 2 giorni oltre 2 mila 500 volontari all'opera. Oltre 600 studenti hanno già aderito ai laboratori nelle scuole

CONEGLIANO All’insegna del motto “una Città pulita è una Città più bella” l’iniziativa Conegliano Città Pulita 2016 torna per la 7 volta in città con due giornate dedicate alla pulizia dei quartieri. Venerdì 14 vedrà la partecipazione in prima persona delle scuole, con tutti gli istituti coinvolti, e sabato 15 mattina, la partecipazione di associazioni e cittadini. Con il supporto del Comune di Conegliano e di Savno, in 2 giorni saranno più di 2.500 i volontari impegnati nella pulizia. "Crediamo fortemente nella candidatura del nostro territorio a patrimonio UNESCO - spiega il sindaco Floriano Zambon - la pulizia dei diversi ambiti oltre al decoro contribuisce a rendere il nostro paesaggio ancor più bello e meritevole di essere valorizzato da un riconoscimento così importante".

L’organizzazione dell’evento prevede una suddivisione in aree assegnate a volontari come gli Alpini sempre presenti, l’associazione Conegliano Sub che si impegnerà nell’ispezione e recupero di detriti nel fiume Monticano, Il cimitero San Giuseppe da parte della “Guardia nazionale ambientale”, e non è mancata l’adesione di nuove e piccole associazioni per apportare il proprio contributo. Novità quest’anno l’adesione di gruppi FaceBook come “sei di Conegliano Se” che fin dai primi giorni della pubblicazione dell’evento sul popolarissimo social network hanno dimostrato notevole interesse per apportare un miglioramento alla nostra bella città. I materiali per la pulizia e il coordinamento per questa speciale raccolta è a cura di Savno. "Sin dalle prime riunioni abbiamo riscontrato da parte dei volontari un notevole entusiasmo - spiega il vicesindaco ed assessore all’ambiente Claudio Toppan - la buona notizia è che ogni anno cala il peso dei materiali raccolti, segno che la sensibilizzazione e la cultura e l'educazione ambientale sono le migliori forme di deterrenza all'abbandono e all'incuria dei rifiuti".

Venerdi 14 ottobre spazio alle scuole. Gli studenti si organizzeranno per pulire i cortili delle scuole e le aree adiacenti agli istituti, all'incirca durante tutta la mattinata. "Valorizzare il territorio attraverso un evento dedicato alla pulizia è il minimo che una città bella come Conegliano culla del prosecco, dell’arte e della cultura possa fare.- spiega l'assessore Gianbruno Panizzutti  - Il rispetto per l’ambiente e  l’educazione ambientale sono valori che vanno trasmessi ai bambini, ai ragazzi delle scuole che quest’anno hanno aderito in modo cospicuo". Sabato 15 ottobre associazioni e singoli cittadini si impegneranno per ridare valore a quelle zone che fanno parte della nostra quotidianità e che qualcuno non rispetta come dovrebbe. Come da tradizione la chiusura dei lavori viene sancita da un pranzo comunitario presso la sede degli Alpini (zona Piscine). 

Spazio alla creatività - Sabato 15 e domenica 16 ottobre dalle ore 10.00 alle 18.00 sulla scalinata degli Alpini sarà possibile vedere un’anteprima della mostra “RICREIAMO CONEGLIANO” prevista dal 14 al 29 gennaio 2017 a Palazzo Sarcinelli. "La gradinata si riempierà di creazioni uniche realizzate durante i corsi di eco-design promossi nelle scuole e sostenute dal comune di Conegliano in collaborazione con importanti aziende della città. - spiega Debora Basei, direttore artistico della manifestazione - Conegliano, con questi eventi intende promuovere e divulgare i valori legati alla sostenibilità ambientale dimostrando attraverso dei progetti completi il primato per essere riuscito a  creare una relazione tra il corretto conferimento dei rifiuti, una loro possibile trasformazione  creando un legame tra il rispetto, l’educazione, l’arte del riuso, l’eco design e perché no…l’artigianato". Laboratori nelle scuole - Le adesioni ai corsi di eco-design e riuso creativo sono state numerose: tra scuole elementari e medie si contano più di 600 studenti e sono solo i primi dati in quanto le iscrizioni sono ancora aperte.

Nell’ambito di Conegliano Città Pulita sono nate molte iniziative a dimostrazione di come attraverso il riuso dei materiali si possa stimolare la creatività per dare vita ad opere funzionali e/o opera d’arte. A Palazzo Sarcinelli dal 14 al 29 gennaio sarà possibile visitare una mostra che vede protagonisti studenti, ospiti di casa Fenzi che attraverso il riuso hanno decorato con le loro storie vecchi mobili destinati ad essere buttati, persone non vedenti (ex vedenti per la precisione) che attraverso il riuso dei materiali hanno ripercorso i loro ricordi legati alla città ricostruendo con tappi in sughero, scatole e stoffe il mercato e piazza Cima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento