menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fermato con otto chili di coca in auto: a casa altri due etti e pasticche di ecstasi

Lionello Tonon, il 49enne di San Fior arrestato martedì mattina al casello autostradale coneglianese della A27, resta in carcere

Resta in carcere Lionello Tonon, il 49enne di San Fior arrestato martedì mattina dalla Guardia di Finanza al casello autostradale coneglianese della A27 dopo che all'interno della sua auto sono stati rinvenuti ben otto chili di cocaina purissima, mentre altri due etti di "povere bianca" e 12 pasticche di ecstasy sono state ritrovate nella sua abitazione a seguito di una perquisizione. Il gip ha infatti respinto la richiesta del difensore, che aveva chiesto gli arresti domiciliari.

Tonon, bracciante agricolo, è finito con le manette ai polsi dopo un controllo in autostrada. La droga è stata rinvenuta dai finanzieri sotto uno dei sedili dell'auto con la quale sarebbe tornato a Conegliano dopo essersi probabilmente approvvigionato di stupefacente in Germania. Nell'interrogatorio di garanzia a cui è stato sottoposto stamattina Tonon, che lavora saltuariamente come piantatore di viti, ha deciso di avvalersi della facoltà di non rispondere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento