Cronaca

Spaccio di cocaina nei locali della movida di Conegliano, arrestato operaio 43enne

Il pusher, un insospettabile, è dipendente di una ditta che produce mozzarelle: per arrotondare lo stipendio si è dedicato allo smercio della droga. Indagine della squadra mobile di Treviso

CONEGLIANO Un insospettabile operaio di 43 anni, dipendente di una ditta che si occupa della produzione di mozzarelle, spacciava cocaina nei principali locali della movida di Conegliano o accogliendo in casa i clienti per arrotondare lo stipendio. L'uomo, al termine di un'indagine della squadra mobile di Treviso, è stato arrestato nella serata di lunedì. Gli investigatori erano stati messi sulle tracce dello spacciatore da alcune segnalazioni di residenti della zona di Parè, quartiere coneglianese in cui il 43enne vive. L'uomo si trova attualmente in carcere a Santa Bona e deve rispondere del reato di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso del blitz della polizia sono state rinvenute alcune dosi in auto e circa 32 grammi di cocaina in casa, per un valore di circa 2400 euro. Sequestrato anche un bilancino di precisione, del mannitolo, usato per tagliare la sostanza, e circa 600 euro in contanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di cocaina nei locali della movida di Conegliano, arrestato operaio 43enne

TrevisoToday è in caricamento