Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Piazza Giovanni Battista Cima

Conegliano, giro di vite della polizia: scattano controlli straordinari

Spaccio, furti, aggressioni: gli agenti del Commissariato sulle strade con gli uomini del Reparto prevenzione crimine. Monitorato il centro, la zona del Biscione e la stazione ferroviaria

Il Commissariato di Conegliano

Dopo il raid del 2 maggio in piazza Cima e vari altri episodi di violenza avvenuti nella zona di piazzale Zoppas e della stazione ferroviaria, il Commissariato di Conegliano, con il supporto del reparto prevenzione crimine di Padova ha dato il via a controlli straordinari. La prima giornata di questo "giro di vite", ieri, 19 maggio, ha riguardato sia il centro di Conegliano che i Comuni limitrofi.

Lo scopo era quello di contrastare il fenomeno dei furti e delle rapine, ed in genere il ripetersi di reati contro il patrimonio, contro la persona oltre al fenomeno del traffico, dello spaccio e dell’abuso di sostanze stupefacenti. Intensi e ripetuti pattugliamenti hanno interessato il centro cittadino, anche per i noti fatti di aggressione ai danni di giovani, nonché la zona denominata “Biscione”, la vicina stazione FS di Conegliano nonché i principali comuni limitrofi.

Nel corso del servizio è stato identificato e denunciato un cittadino bulgaro, di circa quarant’anni che è stato infatti trovato in possesso di un coltello a serramanico, poi sequestrato, sulla cui destinazione non riusciva a fornire alcuna spiegazione. L’uomo è stato così accompagnato presso gli uffici del Commissariato per ulteriori accertamenti ed è stato poi denunciato. Il servizio è stato attuato sino alla serata: complessivamente sono state controllate circa 50 persone e 20 veicoli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conegliano, giro di vite della polizia: scattano controlli straordinari

TrevisoToday è in caricamento