menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'assistente sociale, a Conegliano storie e sfide del nuovo welfare

L’Auditorium Toniolo ospita il convegno Servizio sociale ed imprenditorialità: l’assistente sociale in libera professione; il confronto con le altre professioni, le sfide deontologiche, le prospettive per i cittadini di una prassi sempre più diffusa, anche per necessità

CONEGLIANO Anche in Veneto, con una crescita evidente negli ultimi anni, la libera professione è sempre più diffusa tra gli assistenti sociali, categoria professionale tradizionalmente occupata nel pubblico impiego. E la libera professione è uno dei segni di come sta cambiando il welfare e il servizio sociale.

Il tema è al centro del convegno Servizio sociale ed imprenditorialità: l’assistente sociale in libera professione, che si svolge domani, giovedì 27 aprile 2017, dalle 8.30 alle 16.30, presso l’Auditorium Toniolo di Conegliano Veneto, in via Galileo Galilei, 32. Organizzato dall’Ordine degli Assistenti sociali del Veneto e patrocinato dal Comune di Conegliano, il convegno presenta le più interessanti esperienze di Servizio sociale a favore di singoli, famiglie, gruppi, associazioni e aziende svolte da liberi professionisti.

Saranno affrontati i profili amministrativi, deontologici e comunicativi della libera professione, ma soprattutto saranno presentate i profili più rilevanti per l’attività degli assistenti sociali che si fanno imprenditori: la progettazione sociale in generale (con declinazioni differenziate: progettazione europea, nazionale e regionale, progettazione di servizi specifici), la consulenza sociale nell'ambito della tutela e protezione di minori, della non autosufficienza, delle dipendenze, della salute mentale, dell'inserimento lavorativo e, infine, la formazione professionale anche per altri operatori delle relazioni di aiuto e per contesti gruppali di contesti aziendali.

Il convegno, che vedrà la presenza del sindaco di Conegliano Veneto Floriano Zambon e della presidente dell’Ordine degli Assistenti sociali del Veneto Monica Quanilli,  vedrà la partecipazione di studi professionali delle province di Padova, Vicenza, Treviso e Venezia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Con un cinque al Superenalotto vince 17mila euro

  • Cronaca

    Ruba un aspirapolvere, 43enne arrestata dai carabinieri

  • Meteo

    Veneto, tornano piogge e temporali: «Rischio nubifragi a metà settimana»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento