Violano la "zona arancione", quattro sanzionati dalla polizia

Controlli straordinari del Commissariato di Conegliano. A finire nei guai un 43enne di Chioggia, fermato in stazione, e tre giovani che provenivano dal pordenonese

Controlli straordinari della polizia

Quattro le persone che sono state sanzionate dagli agenti del Commissariato di Conegliano per aver violato la "zona arancione" prevista dall'ultimo Dpcm per contrastare la diffusione del Covid-19.

Presso la stazione ferroviaria è stato fermato, mercoledì pomeriggio, un 43enne proveniente da Chioggia, con precedenti alle spalle e già destinatario di foglio di via dal Comune di Treviso. L'uomo è stato fermato mentre stava bivaccando: multato per violazione della normativa anticovid, per essere giunto in città senza motivo, nei suoi confronti è stato emesso un altro foglio di via obbligatorio, questa volta da Conegliano.

Sempre ieri, mercoledì, in via del Ruio è stata controllata un’autovettura con a bordo tre persone, due uomini e una donna, tutti sanzionati per essersi spostati senza autocertificazione e valido motivo. Accompagnati in Commissariato, uno di loro, residente nel Pordenonese, è stato trovato in possesso di alcune dosi di hashish ed è stato segnalato alla Prefettura di Treviso come assuntore. I poliziotti del Commissariato hanno denunciato anche un altro passeggero, un cittadino di origine maghrebina proveniente da Sacile, con precedenti per reati contro il patrimonio e in materia di droga, per la violazione del foglio da Conegliano, già emesso nei suoi confronti nel 2019.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Telepass: «Due anni di canone gratuito per i residenti nella Marca»

  • Dimagrire velocemente: che cos'è la dieta del riso

  • Covid: l'intestino può essere responsabile della gravità e della risposta immunitaria

Torna su
TrevisoToday è in caricamento