rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Cronaca Conegliano

Arnesi da scasso, pinze e spray urticante: ladri in trasferta fermati dalla polizia

Gli agenti delle volanti del Commissariato di Conegliano hanno fermato per un controllo un vicentino e un toscano, pluripregiudicati per furto, un 39enne ed un 35enne. Entrambi sono stati allontanati

Ladri in trasferta, pronti ad entrare in azione a Conegliano. Due "topi d'appartamento" sono finiti nella rete dei controlli svolti dagli agenti del Commissariato di Conegliano, sotto la guida del dirigente, Vincenzo Zonno. L'episodio è avvenuto piazzale Aldo Moro a Conegliano, poco prima di mezzanotte, quando una pattuglia della squadra volanti ha rintracciato nei pressi dei bagni della stazione due uomini residenti nel Vicentino e in Toscana, pluripregiudicati per furto, un 39enne ed un 35enne, appena giunti in città. Il primo è stato fermato in possesso di arnesi da scasso, pinze, spray urticante, oggetti atti ad offendere ed altro materiale per compiere atti predatori, nonché una dose di stupefacente per uso personale (sottoposti a sequestro dagli operatori di polizia). Ai due uomini, con condanne già alle spalle per furto, è stato comminato dal Questore di Treviso il provvedimento di foglio di via con divieto di ritorno a Conegliano per 3 anni.

Sul preoccupante aumento dei furti si è espresso oggi, 9 novembre, anche il Procuratore capo della Repubblica, Marco Martani: «La recrudescenza del fenomeno del furto in abitazione che è un rreato molto grave e giustamente allarma la collettività perchè non è solo un reato contro il patrimonio ma è contro l'inviolabilità del domicilio, contro la sfera della vita privata, in cui una persona raccoglie i suoi affetti e dovrebbe sentirsi più traquilla. Quindi ci sarà una particolare attenzione a questo fenomeno da parte delle forze dell'ordine, nel prevenirlo, per scoprire i responsabili e da parte della Procura perchè una volta che i responsabili siano stati identificati dalle forze dell'ordine per portare avanti nei tempi più rapidi il processo. Per fortuna in questi casi il rischio prescrizione è modestissimo perchè sono reati che hanno termini di prescrizione molto più lunghi e a differenza dei reati economici hanno tempi d'indagini meno lunghi e vengono denunciati subito».

Lotta allo spaccio a Conegliano

Non sono mancati, durante i controlli del Commissariato, anche alcuni sequestri di sostanze stupefacenti: sorpresi nei giorni scorsi in due distinti episodi uno straniero, classe 1999, di origine gambiana, in via Lazzarin sull’argine del fiume Monticano con un involucro di hashish ed una coppia di cittadini brasiliani in piazzale Zoppas con due involucri di hashish e marijuana per oltre 2 grammi. I poliziotti del Commissariato hanno poi controllato in Via Nazario Sauro un piemontese, classe 2002, in possesso di una sigaretta di hashishe un involucro (segnalato in Prefettura di Treviso come consumatore). In Via del Rujo la volante ha fermato un senegalese, classe 1995, residente ad Orsago, alla guida di una Fiat Panda, che cercava di sottrarsi al controllo ingranando la retromarcia; dato il forte odore proveniente dall’autovettura, lo stesso veniva perquisito sul posto e trovato in possesso di 2 grammi di hashish, circa 12 grammi di marijuana e uno spinello. E’ stato denunciato per spaccio di sostanze stupefacenti e gli è stata ritirata la patente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arnesi da scasso, pinze e spray urticante: ladri in trasferta fermati dalla polizia

TrevisoToday è in caricamento