rotate-mobile
Cronaca Conegliano

Tragedia in A28, studente dona la sua borsa di studio alle figlie di Sara

Il gesto di Eros Polesel, 18enne che frequenta la classe quinta dell'Ipsia di Conegliano. Il giovane si è messo in contatto con il padre di Jessica, Alain Fragasso, e lunedì sera ha voluto consegnare il frutto del suo impegno scolastico. La scorsa settimana la telefonata del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella

«E' un gesto che faccio con il cuore, anche se non la conoscevo. Questa borsa di studio mi è stata appena data, voglio donarla». Così Eros Polesel, 18 anni, studente di quinta dell'Ipsia di Conegliano, ha motivato la scelta di donare il denaro, ottenuto grazie agli sforzi scolastici, alle figliolette di Sara Rizzotto, vittima come la cugina Jessica Fragasso, della tragedia in autostrada A28 dello scorso 30 gennaio. Eros ha incontrato lunedì sera lo zio di Sara, e padre di Jessica, Alain Fragasso, consegnando questa donazione che andrà ad aggiungersi a quelle già raccolte in questo mese e mezzo. «Non ha importanza la somma in sè ma il gesto, mia figlia avrebbe fatto la stessa cosa -commenta Alain- è un atto di generosità incredibile. Io gli ho consigliato di dedicare più tempo possibile ai figli quando ne avrà perchè poi, in qualsiasi momento, tutto può svanire come è successo a me».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia in A28, studente dona la sua borsa di studio alle figlie di Sara

TrevisoToday è in caricamento