menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La madre di Letizia, Ioana, giovedì pomeriggio a "Pomeriggio Cinque"

La madre di Letizia, Ioana, giovedì pomeriggio a "Pomeriggio Cinque"

Incubo finito, Letizia rintracciata a Piacenza

La 17enne aveva fatto perdere le proprie tracce domenica scorsa, allontanandosi da casa per andare a seguire una funzione religiosa, senza più farvi ritorno. I carabinieri di Conegliano sono riusciti a localizzarla

Letizia è stata finalmente rintracciata, nella tarda mattinata di oggi. La 17enne si nascondeva in un appartamento nel centro di Piacenza, in Emilia, a casa della sorella del suo fidanzato, e sta bene. Nella prossime ore farà finalmente ritorno a Conegliano, non appena la madre Ioana giungerà nel capoluogo della provincia emiliana per riabbracciarla e riportarla a casa. Per la mamma della 17enne, scomparsa domenica scorsa dopo essere andata ad una funzione religiosa ortodossa, è la fine di un vero e proprio incubo. La ragazza aveva comunicato con la madre nella giornata di ieri, giovedì, con una videochiamata in cui annunciava di non voler fare ritorno a casa. I carabinieri di Conegliano, coordinati dal maggiore Fabio Di Rezze, il cui lavoro non si è mai fermato in questi giorni, sono riusciti a scovare dove la 17enne si era nascosta. Ad essere fatale sarebbe stata proprio la telefonata della giovane in cui la stessa aveva chiesto di non essere cercata. Questa comunicazione era avvenuta poco prima di un collegamento della madre Ioana con la trasmissione "Pomeriggio Cinque", condotta da Barbara D'Urso su Canale 5.

I carabinieri di Piacenza hanno bussato all'appartamento, in cui si trovava la 17enne, attorno alle 12.30 di oggi, venerdì. La giovane era in compagnia di due connazionalI: la sorella del fidanzato (che vive in Germania) e il compagno, entrambi di circa 20 anni. La ragazza, in buona salute, ha raccontato di aver raggiunto Piacenza a bordo di un treno, preso a Conegliano domenica scorsa prima di sparire nel nulla. Per i due giovani che l'hanno ospitata, favorendone la fuga, potrebbe scattare una denuncia per il reato di sottrazione consensuale di minore. L'ipotesi, molto grave, riguardante un possibile avviamento alla prostituzione della ragazza da parte del fidanzato, sembrano per ora essere smentite dai fatti; anche su questo versante le indagini ovviamente proseguono a tutto campo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento