rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Cronaca

Una offerta di neppure 30 mila euro per Sara Rizzotto dall'assicurazione di Traykov

La compagnia straniera del mezzo con quale il 61enne bulgaro avrebbe colpito la macchina con dentro la ragazza di Conegliano, le due figlie piccole e Jessica Rizzotto, di Mareno di Piave, ha messo sul piatto una cifra a titolo di risarcimento ritenuta ridicola. L'avvocato Alessandra Nava: «La liquidazione non ci è stata comunicata ufficialamente ma nel corso di una telefonata. Pronti a fare una segnalazione all'Isvap»

Neppure 30 mila euro. Questo è quanto l'assicurazione straniera del mezzo sul quale stava viaggiando Dimitre Trykov avrebbe messo sul piatto come risarcimento di Sara Rizzotto. Complessivamente, tenendo conto che Sara lascia il papà e i due nonni (conviventi) il valore non è superiore ai 70 mila euro complessivi.

«Una offerta inaccettabile - spiega il legale dei parenti della Rizzotto, Alessandra Nava - e rispetto alla quale faremo una segnalazione all'Isvap, l'istituto per la vigilanza sulle assicurazioni. La liquidazione non ci è stata comunicata ufficilamente ma nel corso di una telefonata. E' una compagnia la cui affidabilità è proporzionale a quella dell'imputato».

La polizza era peraltro intestata a un cittadino straniero, conoscente del 61enne imprenditore bulgaro, ritenuto il responsabile del tragico duplice omicidio stradale di Sara Rizzotto, 26enne di Conegliano, e della cugina Jessica Fragasso, 20enne di Mareno di Piave, avvenuto il 30 gennaio del 2022 lungo la A28, nel tratto compreso tra Villotta di Chions e Azzano Decimo e condannato in primo grado (in abbreviato) a sette anni. «L'assicurazione - spiega la Nava - si è caratterizzata soltanto da comportamenti dilatori. Alle nostre numerose richieste hanno sempre fatto seguire il silenzio, a parte quell'offerta che riteniamo assolutamente inadeguata. La speranza è quella di non dovere procedere con una citazione civile: il fatto che la compagnia non si trovi in Italia (per quanto abbia, nel nostro Paese, uffici di rappresentanza di cui uno a Trieste e l'altro a Treviso, n.d.r.) renderebbe tutto il procedimento estremamente lungo e tortuoso».

Jessica Fragasso e le figlie di Sara Rizzotto, come terzi trasportati, hanno già ricevuto un risarcimento dall'assicurazione che copriva il mezzo in cui si trovavano (circa 400 mila euro) e che però si rivarrà sulla compagnia che copriva il furgoncino di Traykov. Il gup del Tribunale di Pordenone Monica Bisatti, nello stabilire che il risarcimento totale dei danni dovrà essere stabilito in diffcerente giudizio civile, aveva inoltre deciso provisionali a carfico del 61enne che vanno dai 35 mila euro per i genitori delle due vittime a 25 mila per il nonno di Sara fino ai 20 mila per gli zii delle due ragazze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una offerta di neppure 30 mila euro per Sara Rizzotto dall'assicurazione di Traykov

TrevisoToday è in caricamento