menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il materiale sequestrato dalle fiamme gialle

Il materiale sequestrato dalle fiamme gialle

Serra con cento piante di marijuana in cantina: blitz della Guardia di Finanza

L’indagine dei finanzieri di Conegliano è stata avviata partendo da alcuni ordini di sostanza stupefacente effettuati online da un 22enne. Il giovane, a lungo pedinato, usava uno stabile con utenze intestate ad un complice

La Guardia di Finanza di Treviso ha scoperto, nella cantina di un’abitazione privata, una serra per la coltivazione di marijuana. Sono state rinvenute oltre 100 piante, alte anche più di un metro, alcune ancora in fase vegetativa, altre in fioritura ovvero già poste ad essiccare. In casa erano conservati, altresì, una cinquantina di nuovi germogli, nonché sostanza stupefacente suddivisa in barattoli e bustine e pronta per l’utilizzo per un totale di circa un etto e mezzo. L’indagine dei Finanzieri della Compagnia di Conegliano è stata avviata partendo da alcuni ordini di sostanza stupefacente effettuati online da un ventiduenne.

Dopo una serie di pedinamenti ed appostamenti, è scattata la perquisizione presso l’abitazione del ragazzo, con l’ausilio dell’unità cinofila del Gruppo di Treviso. Oltre a diversi grammi di marijuana, sul computer sono state rinvenute alcune riprese video della serra. Una veloce analisi ha permesso ai finanzieri di riconoscere uno stabile ove il giovane si era recato nei giorni precedenti, formalmente riconducibile ad una seconda persona, alla quale era intestata l’utenza elettrica. Dalle bollette dell’energia dell’ultimo anno si notava un anomalo incremento dei consumi per varie centinaia di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella cantina, i due soggetti avevano installato ventilatori, lampade al neon e led, apparecchiature per il controllo della temperatura e dell’umidità dell’aria ed altre attrezzature per la coltivazione della marijuana, trasformandola in una “serra indoor”. Il locale è stato sottoposto a sequestro dalla Guardia di Finanza, unitamente ad un bilancino di precisione e ad altri strumenti impiegati per l’illecita attività (rilevatore PH digitale, pinze da taglio, grinder per tritare lo stupefacente, essiccatore) conservati nell’appartamento. I due italiani sono stati denunciati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Attualità

A Pederobba è il giorno del taglio del nastro per il nuovo IperTosano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento