menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La stazione di Conegliano

La stazione di Conegliano

Sparito da tre giorni da Canosa, ritrovato in stazione a Conegliano

La disavventura di un 62enne pugliese, affetto da demenza senile, soccorso dagli agenti della polizia ferroviaria

È stato rintracciato da una pattuglia della Polizia Ferroviaria di Conegliano, un sessantaduenne affetto da demenza senile, allontanatosi tre giorni fa dalla sua abitazione a Canosa di Puglia. L'uomo, che si aggirava per la stazione con fare smarrito e confuso, è stato notato dagli agenti Polfer che lo hanno avvicinato con cautela in modo da valutare le sue condizioni, senza  spaventarlo ulteriormente. Sentendosi rassicurato, li ha seguiti all'interno degli uffici. A seguito degli accertamenti effettuati, è emersa una nota di ricerca a suo carico. Gli operatori hanno, dunque, contattato la moglie, la quale, confermando  la patologia del congiunto di cui la stessa è tutore, ha spiegato loro di averne denunciato la scomparsa presso la stazione dei carabinieri di Canosa di Puglia, qualche giorno fa, preoccupata perché, a causa di un diverbio,  il marito si era  allontanato dalla loro abitazione, senza più dare sue notizie, né rispondere al cellulare.  Ringraziando gli agenti Polfer per il rintraccio del coniuge, la stessa si è poi messa in viaggio per riportarlo a casa.   Nel frattempo, per una verifica delle sue condizioni di salute, l'uomo è stato accompagnato presso il Pronto Soccorso del locale Nosocomio, e affidato ai sanitari per gli accertamenti del caso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento