Cronaca

Tassa sull'ombra delle insegne a Conegliano: negozianti infuriati

Applicata alla lettera una normativa nazionale che solo la città del Cima ha però fatto propria. Ascom Confcommercio sulle barricate: una ventina gli associati interessati

CONEGLIANO Se ne stanno occupando i media nazionali, La 7, il Corriere della Sera, il Sole 24 ore e perfino il prestigioso quotidiano britannico "The Guardian" ha dedicato ampio spazio alla notizia, in prima pagina. Parliamo dell'ormai famigerata "tassa sull'ombra" di Conegliano. Si tratta della prescrizione che equipara l'ombra proiettata dall'insegna di negozi e bar ad un'occupazione di suolo pubblico, soggetta dunque alla relativa imposta. Ad alzare le barricate è stata fin da subito l'Ascom Confcommercio coneglianese che l'ha giustammente definita una "gabella medioevale" e difenderà a spada tratta i suoi associati.

Lo scorso a Conegliano era scoppiato già un caso molto simile, legato all'ombra delle tende degli esercizi commerciali. All'epoca la protesta dei commercianti indusse il Comune a fare un passo indietro, modificando la norma del regolamento municipale. Questa volta la facceda è più complessa, perchè l'imposizione fiscale deriva da un decreto legge nazionale, che Abaco, la società a cui il Comune ha affidato la riscossione dei tributi, ha applicato alla lettera. Il primo cittadino Floriano Zambon ha già annunciato di voler neutralizzare anche questa tassazione ed  ha già chiesto lumi al ministero dell'Economia. La scadenza delle cartelle esattoriali, però, è vicina:  il 31 gennaio.

Il Comune di Conegliano, peraltro, è l'unico in cui questa tassa è applicata. Ad Ascom Confcommercio, non risultano altri casi simili. Va detto che i negozianti interessati dal pagamento di questa tassa sono circa una ventina e dovrebbero sborsare complessivamente 300 euro. Pochi denari, certo, ma sufficienti a far divampare il caso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questa mattina il sindaco Floriano Zambon è stato intervistato dai giornalisti Rai in merito alla cosiddetta "Tassa sull'ombra". "Come Comune -ha spiegato- stiamo facendo quanto di nostra competenza affinchè le nostre aziende vengano esentate da questa tassa: ho inviato al Ministero delle Finanze un interpello per capire di più. La tassa fa riferimento ad una legge del 1993, modificata poi nel 1997 con l'introduzione di alcuni casi in cui si possono esentare le aziende su proposta del Comune, ma purtroppo non comprende il caso di cui stiamo discutendo. A Conegliano l'impatto di questa tassa incide per 381€ complessivi e interessa 19 tra esercizi e attività economiche, quindi per noi è più una questione di principio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassa sull'ombra delle insegne a Conegliano: negozianti infuriati

TrevisoToday è in caricamento