Cronaca

Conegliano, da Unindustria Treviso 10 mila euro per il post tromba d'aria

La Presidente Maria Cristina Piovesana: "Questo assegno è a nome di tutti i 2.500 imprenditori che attraverso l'Associazione manifestano la vicinanza alla comunità, fortemente provata dall'evento atmosferico"

CONEGLIANO La Presidente Maria Cristina Piovesana: "Questo assegno è a nome di tutti i 2 mila e 500 imprenditori che attraverso l'Associazione manifestano la vicinanza alla comunità di Conegliano, fortemente provata dall'evento atmosferico improvviso verificatosi in agosto. A questo si aggiunge l'invito fatto per un gesto di solidarietà anche individuale". Il ringraziamento del sindaco Floriano Zambon ha aperto l'incontro odierno tra Comune di Conegliano e Unindustria Treviso, in cui è stato consegnato formalmente l'assegna di 10 mila euro per portare sollievo alla comunità locale nella gestione del post tromba d'aria del 5 agosto scorso.

"La telefonata della Presidente in quel momento difficile è stato un gesto forte, che mi ha dato carica e supporto. Ho capito da subito la sua sincera volontà di dare un aiuto concreto - ha detto il sindaco Floriano Zambon - alle parole sono seguiti subito i fatti, l'idea di aprire un conto corrente e di stimolare anche gli imprenditori della provincia alla solidarietà verso la comunità locale. Inoltre, il gesto concreto di dare, come Associazione, un sostegno economico, per mezzo dell'assegno economico già versato sul conto corrente, che sarà sicuramente impiegato da parte nostra fattivamente per portare sollievo ai nostri concittadini".

La tromba d'aria, che fortunatamente ha portato danni limitati alle persone, ha comunque colpito duramente le proprietà, pubbliche - la stima è arrivata a superare il milione di euro - e private. Al momento il conto delle domande di danni che il Comune ha raccolto per inoltrare alla Regione del Veneto ha superato le 250, per un importo complessivo che si sta indirizzando verso una cifra importante, che si stima per il momento attorno ai 3.5 milioni di euro (il computo delle domande presentate è ancora in corso).

"Quando si è colti all'improvviso da un evento tragico si ha solo bisogno di sentire la vicinanza di qualcuno, delle istituzioni in primo luogo, ma anche di tutti quei soggetti che hanno un ruolo attivo sul territorio e che sono un punto di riferimento per la comunità - ha spiegato la presidente Maria Cristina Piovesana - ma poi c'è bisogno anche di ricevere una mano concreta per risollevarsi, un aiuto immediato per un territorio bello come il nostro, che merita di essere messo in sicurezza, salvaguardato e conservato. Per questo sulla linea intrapresa da Unindustria Treviso ho invitato anche le nostre aziende ad essere solidali, devolvendo a questa causa delle risorse concrete. E' un dovere di tutti noi, una responsabilità come cittadini e come imprenditori, di essere solidali con chi si trova in stato di necessità".

Presso la tesoreria comunale è attivo un apposito capitolo dedicato al post tromba d'aria a cui possono aderire tutti, anche i singoli privati cittadini. Il conto corrente a cui fare le donazioni è il seguente: IT27T0200861624000019841826 intestato al Comune di Conegliano (presso Istituto Bancario: UNICREDIT Banca S.p.a. - Filiale di Conegliano Intestato a: Comune di Conegliano). Per garantire la finalità del contributo è necessario che la causale sia "Evento atmosferico 5 agosto 2016".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conegliano, da Unindustria Treviso 10 mila euro per il post tromba d'aria

TrevisoToday è in caricamento