menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Confartigianato, nasce la giornata europea dell’odontotecnico

Anche in Italia la giornata sarà ricca di approfondimenti sulle tante novità che negli ultimi anni hanno trasformato questo mestiere

TREVISO La FEPPD, il più grande organo di rappresentanza per i titolari di laboratorio odontotecnico in Europa, organizza la prima Giornata europea dell’odontotecnico, evento che si terrà ogni anno il primo giugno in tutti i paesi E.U. con l’obiettivo di promuovere le peculiarità della professione e i servizi offerti per il paziente dentale europeo. “La Giornata dell'odontotecnico- spiega Evelino Signori, presidente della categoria di  Confartigianato Imprese Marca Trevigiana - vuole rappresentare una piattaforma attraverso la quale esporre il valore della nostra professione ai pazienti odontoiatrici che fino ad oggi non sono certo consapevoli del fatto che è l'odontotecnico a realizzare e fornire all’odontoiatra il dispositivo protesico e come dalla professionalità dell’odontotecnico derivi la sicurezza del dispositivo e le qualità estetiche. Sensibilizzare il paziente sulla qualità dei manufatti e dei materiali impiegati e sulla cura della realizzazione del dispositivo è un modo per ribadire il rispetto della nostra professionalità”.

Anche in Italia la giornata sarà ricca di approfondimenti sulle tante novità che negli ultimi anni hanno trasformato questo mestiere: la tecnologia digitale, le innovazioni nei materiali nelle tecniche utilizzate e la mancata definizione del profilo professionale. Questi e molti altri i temi caldi appuntati sull’agenda degli artigiani del settore. Le celebrazioni per la giornata europea vogliono andare nella direzione di approfondirli e sensibilizzare i cittadini sull’importanza di affidarsi a mani preparate e competenti.

“La categoria -conclude Signori-, che in Treviso conta 175 imprese artigiane e in Veneto 1.157, è ancora regolamentata da un Regio Decreto del 1928, che non garantisce la titolarità dei dispositivi medici su misura realizzati dagli odontotecnici e, complice la tecnologia, ha visto entrare nel mercato realtà internazionali e industriali, che sfruttano la tecnologia CAD/CAM per creare il modello digitale in Italia e farlo realizzare all’estero, a costi di produzione più bassi. Un giro economico che non garantisce la salute dei cittadini e la sicurezza dei dispositivi realizzati. Recentemente, Confartigianato Odontotecnici ha convinto l’Unione europea ad intervenire a difesa delle produzioni di qualità, ma troppo spesso il mercato è contaminato da tecnici improvvisati e protesi su misura che arrivano dall’estero”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Attualità

Malore fatale in piazza: addio al medico-pilota Csaba Gombos

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento