Imprenditori solidali donano un automezzo per persone svantaggiate

Martedì mattina 23 settembre a Galliera Veneta (PD) si è tenuta la cerimonia di consegna di un Mezzo di Mobilità Gratuita alla cooperativa sociale L'Incontro di Castelfranco Veneto (TV), che ha in gestione la comunità terapeutica per persone con disagio psichico Altogrado.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

CASTELFRANCO VENETO - Si è tenuta martedì 23 settembre presso la sede della comunità terapeutica riabilitativa Altogrado di Galliera Veneta (Padova) la cerimonia ufficiale di consegna di un Mezzo di Mobilità Gratuita, acquistato grazie ai contributi raccolti presso 24 aziende del territorio dimostratesi sensibili alle tematiche sociali. Si tratta di un Fiat Doblò attrezzato per il trasporto di persone disabili, messo a disposizione dall'associazione MG Mobilità Gratuita alla cooperativa sociale L'Incontro di Castelfranco Veneto (TV), da oltre vent'anni impegnata in servizi socio-assistenziali per anziani, disabili e persone con disagio mentale, presente a Galliera Veneta da 10 anni. Nel 2004, infatti, si è avviata la collaborazione della cooperativa castellana con l'Azienda sanitaria ULSS 15 Alta Padovana per l'apertura della Comunità Altogrado di Galliera Veneta. Qui, presso Villa Imperiale, sono presenti una Comunità Terapeutica Riabilitativa che accoglie 20 persone con problemi di salute mentale ed un Centro Diurno Riabilitativo per altre 12 persone che quotidianamente arrivano dal territorio. Oltre ad altri servizi gestiti sempre dalla cooperativa L'Incontro a Tombolo e San Pietro in Gu.

"Un grazie speciale a tutti gli imprenditori locali che hanno aderito all'acquisto dell'automezzo - ha commentato Luca Mazzon, presidente della cooperativa sociale L'Incontro - e ad MG Mobilità Gratuita, rappresentata da Marzia Battocchio, che si è fatta promotrice dell'iniziativa. Il trasporto e l'accompagnamento sono due aspetti fondamentali dell'assistenza socio-sanitaria. Gran parte delle persone che afferiscono ai servizi di Altogrado non hanno mobilità autonoma e quindi diventa essenziale un servizio di trasporto quotidiano per accedere alle strutture e frequentare i servizi, oppure per raggiungere strutture ospedaliere e partecipare ad attività di vita quotidiana, come fare la spesa o uscire di casa per una passeggiata.

Se consideriamo che solo per gli accompagnamenti degli utenti delle strutture di Galliera Veneta e Tombolo si percorrono annualmente circa 80mila km, si comprende quando questo automezzo agevole ed attrezzato sarà di grande aiuto ed utilità".

www.consorzioinconcerto.it

Torna su
TrevisoToday è in caricamento