rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Cronaca San Biagio di Callalta

"Conto svuotato con la app del cellulare": ma si erano auto-derubati

Simulano lo smarrimento di uno smartphone che consente di prelevare. Incastrati dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza degli sportelli. Coniugi denunciati per simulazione di reato

SAN BIAGIO DI CALLALTA Avevano denunciato alla polizia lo smarrimento del telefono cellulare, uno smartphone dotato di un'apposita applicazione, in dotazione ai clienti di Unicredit, con cui è possibile prelevare piccole somme solo posizionando lo smartphone di fronte ad un apposito lettore di cui sono dotati i bancomat dell'istituto bancario. Risultato? “Ignoti” avevano, con più prelievi, svuotato il conto corrente facendo sparire una somma di 400 euro.

Una disavventura non così rara per i correntisti ma fortunatamente senza gravi conseguenze: la somma sarebbe stata infatti rimborsata dall'istituto di credito. La squadra mobile di Treviso, dopo una breve indagine, ha scoperto però che quanto era stato denunciato da marito e moglie, entrambi di 40 anni e residenti a San Biagio di Callalta, era una grossolana messa in scena.

Il telefono non era mai stato rubato ed erano stati loro stessi ad autoderubarsi, prelevando in più sportelli, a Treviso. Ad incastrarli sono state le immagini delle telecamere di videosorveglianza degli sportelli Unicredit utilizzati per i prelievi. Per la coppia, entrambi onesti lavoratori e senza nessun precedente con la giustizia, è scattata una denuncia per simulazione di reato. A spingerli ad architettare il tutto sarebbero stati alcuni problemi economici.

den2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Conto svuotato con la app del cellulare": ma si erano auto-derubati

TrevisoToday è in caricamento