Electrolux, scoperti due nuovi positivi al Covid: 10 operai sospesi

Continuano a salire i contagi all'interno dello stabilimento di Susegana, anche a causa di uno stretto collegamento con il cluster dell'Aia di Vazzola

L'ingresso dello stabilimento

Continuano a salire i contagi all'interno dello stabilimento Electrolux di Susegana. Sono infatti due i nuovi positivi al Covid-19, di cui uno già sospeso in quarantena e risultato positivo al secondo tampone, oltre che collegato all'ultima operaia contagiata del cluster AIA di Vazzola. Il secondo positivo è, invece, un operaio della linea 4, ovvero la stessa linea del turno dell'ultimo lavoratore risultato positivo. Nel frattempo sono stati sospesi altri 10 operai in via cautelativa, in attesa del tampone e della successiva quarantena fiduciaria. In questo caso si tratta di lavoratori che hanno avuto rapporti stretti con il nuovo positivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento