menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La firma dell'accordo

La firma dell'accordo

I contratti luce e gas in banca grazie a un accorto tra Ascotrade e Bcc

Firmata venerdì mattina una convenzione tra l'azienda di fornitura di luce ed energia elettrica e quattro istituti di credito in due regioni

TREVISO Da oggi i contratti per luce e gas con Ascotrade si potranno sottoscrivere in banca. Sono 86 le filiali gestite da quattro istituti di credito, distribuite tra le province di Treviso, Belluno, Venezia e Pordenone, che offriranno daranno la possibilità ai nuovi clienti Ascotrade nel mercato libero di sottoscrivere accordi per la fornitura. È stato infatti firmato venerdì mattina a Treviso dal presidente presidente di Ascotrade, Stefano Busolin, e dal direttore della filiale Banca Prealpi di Villorba Renato Cais, dal presidente di Banca della Marca Gianpiero Michielin, dal direttore generale di Centromarca Banca Claudio Alessandrini e dal presidente di Banca San Biagio del Veneto Orientale Luca De Luca, l’accordo attraverso il quale l’azienda trevigiana di fornitura di gas ed energia elettrica ha deciso di ampliare la propria rete commerciale.

La collaborazione ha l’obiettivo di creare un nuovo canale di promozione delle offerte commerciali dell’azienda trevigiana, dando la possibilità ai consumatori di Veneto e Friuli Venezia Giulia di sottoscrivere un contratto nel mercato libero con Ascotrade presso una delle 86 filiali. «Questo accordo va nella direzione delle strategie commerciali che ci siamo dati: aumentare la nostra presenza nel mercato finale di gas e luce, metterci in rete con le realtà produttive ed economiche presenti nel mercato dove operiamo ormai da più di 10 anni e rendere comoda la vita dei nostri clienti puntando su rapporto umano e qualità dei servizi - spiega il presidente di Ascotrade, Stefano Busolin – La collaborazione con le Bcc è importante sia perché comporta una significativa espansione della nostra rete di vendita, sia perché si tratta di banche del territorio, appartenenti al nostro stesso tessuto economico e sociale».

L’iniziativa sarà pubblicizzata dal 23 febbraio da una nuova campagna promozionale il cui concept ruota attorno al significato di “crescita”, possibile attraverso la collaborazione con le realtà produttive ed economiche presenti nel territorio. L’immagine della campagna interpreta questo concetto attraverso un albero rigoglioso rappresentato da due mani dipinte con la tecnica del body painting. Il risultato è impattante e curioso e ben si connette con il claim di Ascotrade “Energia dalle nostre mani”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento