Cronaca

Lavoro nero e sporcizia: fabbriche cinesi, multe per 100mila euro

I carabinieri di Castelfranco hanno controllato in tutta la Marca aziende sospette gestite da soggetti cinesi, riscontrando molteplici irregolarità

CASTELFRANCO VENETO Lavoro in nero, non rispetto delle norme igienico-sanitarie e di sicurezza e vendita di prodotti illegali. Sono diverse le violazioni accertate negli ultimi giorni dai carabinieri della compagnia di Castelfranco Veneto durante un'operazione a livello provinciale nei confronti di attività commerciali e fabbriche a gestione cinese che hanno portato a comminare multe salatissime per il mancato rispetto delle norme.

Inoltre, grazie anche alla collaborazione del Nucleo Ispettorato al Lavoro di Treviso, i militari hanno potuto constatare come 14 aziende della provincia di Treviso (tra cui undici manifatture, due tomaifici ed un bazar) non rispettassero i termini di legge. Le conseguenti contravvenzioni hanno raggiunto i 100mila euro a fronte di ben 24 violazioni scoperte. Durante le attività di controllo sono stati poi individuati anche 25 lavoratori in nero e per questo a cinque aziende è stata sospesa l'attività in attesa di ulteriori controlli.

“Illegalità, sporcizia, abusivismo, contraffazione sono parole che dobbiamo far scomparire – ha commentato il Governatore del Veneto Luca Zaia -.  Mai mollare la presa contro la concorrenza sleale che immette sul mercato prodotti insalubri, non certificati, ma soprattutto lesivi del buon nome e delle eccellenze del Made in Italy ma, come se questo non bastasse, le condizioni igieniche e lavorative descritte nei video sono raccapriccianti abbiamo il dovere di sradicare queste forme di sfruttamento. Solo così potremmo tutelare e valorizzare coloro che, in questi anni difficili, continuano a fare impresa seriamente, rispettando le regole e garantendo - prima di tutto - la sicurezza dei lavoratori”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro nero e sporcizia: fabbriche cinesi, multe per 100mila euro

TrevisoToday è in caricamento