menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scavalca la recinzione di casa e frantuma una finestra: denunciata una ladra 25enne

Per lei, già inottemperante alla misura del divieto di ritorno nel Comune di Treviso, è scattata una denuncia per danneggiamento aggravato ed invasione di edifici

Sono 14 le persone denunciate a seguito dei numerosi controlli effettuati dalle volanti in tutta la provincia, anche con l’ausilio di 15 pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine, dislocate, durante la settimana, principalmente nei comuni di Treviso, Montebelluna e Conegliano. Sono stati poi effettuati diversi servizi straordinari di controllo del territorio nel Comune di Mogliano con l'obiettivo di intensificare l’attività di prevenzione al fenomeno dei reati predatori e dei furti in abitazione, controllando ed identificando gli avventori di due locali del centro cittadino. L’attività ha inoltre permesso di controllare 16 locali, 536 persone e 2735 veicoli, elevando anche 6 sanzioni al codice della strada per un valore complessivo di circa 4000 euro.

Il pattugliamento costante con il Sistema Mercurio, che permette di verificare nell’immediatezza le targhe al fine di identificare eventuali veicoli rubati, ha poi permesso di rinvenire (nei pressi di Viale IV Novembre a Treviso) e restituire al legittimo proprietario uno scooter che gli era stato sottratto durante un furto in abitazione subito da un trevigiano oltre un anno fa. In seguito, giovedì una donna marocchina di 25 anni, S.S., è stata deferita all’Autorità Giudiziaria per essersi introdotta in un’abitazione disabitata, dopo aver scavalcato la recinzione di ingresso ed aver frantumato una finestra per poter entrare. Per lei, già inottemperante alla misura del divieto di ritorno nel Comune di Treviso, è scattata una denuncia per danneggiamento aggravato ed invasione di edifici. Infine, dopo ulteriori accertamenti effettuati dalle volanti e dopo aver sentito diversi testimoni ed analizzato le immagini delle telecamere comunali, la stessa è stata ritenuta responsabile di un furto di una bicicletta ai danni di una signora che si era recata dal parrucchiere in Via Santa Bona vecchia a Treviso lo scorso 29 gennaio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Monastier, nuova tecnica 3D per gli interventi a spalla e ginocchio

  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento