Cronaca Centro / Corso del Popolo

Controlli intensificati della polizia locale nei pubblici esercizi nel centro di Treviso

"Il fatto che i cittadini ci segnalino direttamente alcuni episodi contribuisce certamente a creare le condizioni affinché i controlli siano ancora più efficienti e mirati" dichiara l'assessore alla sicurezza Roberto Grigoletto

coltelli a serramanico sequestrati

TREVISO Continua la tolleranza zero, in particolare in alcune aree del centro storico, come richiesto dal sindaco di Treviso Giovanni Manildo e dall’assessore alla sicurezza Roberto Grigoletto.  Nei giorni scorsi, proprio all’attenzione del sindaco, erano giunte alcune segnalazioni che riguardavano in modo particolare l’area di Piazza della Vittoria, Corso del Popolo e via Roma. Area scelta dal primo cittadino per il secondo sopralluogo, dopo quello nell’area Giustinian Recanati, che si terrà martedì 5 aprile.

“Abbiamo chiesto alla polizia locale un’intensificazione dei controlli in alcune aree della città dove, come ho più volte sottolineato, sarà tolleranza zero – dichiara il sindaco Manildo – Ne parleremo con i residenti anche martedì in occasione del mio sopralluogo. Ringrazio i cittadini che ci hanno segnalato direttamente alcuni movimenti sospetti e che hanno consentito un intervento puntuale da parte dei nostri agenti”.

Nella tarda serata di giovedì, la polizia locale ha attuato specifici controlli sulla regolarità di alcuni pubblici esercizi, situati nella zona. All'interno di uno dei bar in Corso del Popolo, già oggetto di numerose segnalazioni da parte di residenti e commercianti, sono state rilevate violazioni amministrative che hanno comportato l'elevazione di verbali per circa 1500 eruo. I controlli,  eseguiti con l'ausilio dell'unità cinofila che ha provveduto a una verifica anche sui clienti dell'esercizio pubblico, hanno portato al rinvenimento di modica quantità di sostanze stupefacenti, per consumo personale, detenute da un ventottenne di nazionalità marocchina.

 Inoltre a un soggetto di nazionalità colombiana, controllato dagli agenti nelle immediate vicinanze del P.E., sono stati sequestrati tre coltelli a serramanico detenuti senza giustificato motivo. Lo straniero residente in un comune del veneziano, già con numerosi precedenti penali, è stato denunciato. “Sicuramente il controllo del vicinato sta contribuendo a creare una rete già attiva peraltro in centro storico – dichiara l’assessore alla sicurezza Roberto Grigoletto – il fatto che i cittadini ci segnalino direttamente alcuni episodi contribuisce certamente a creare le condizioni affinché i controlli siano ancora più efficienti e mirati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli intensificati della polizia locale nei pubblici esercizi nel centro di Treviso

TrevisoToday è in caricamento