menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La firma del protocollo tra il comandante provinciale della guardia di finanza e il sindaco di San Biagio

La firma del protocollo tra il comandante provinciale della guardia di finanza e il sindaco di San Biagio

Controlli sul reddito, intesa tra il Comune di San Biagio e la finanza

Firmato un protocollo per effettuare accertamenti sui beneficiari di prestazioni sociali agevolate. I controlli su segnalazione o a campione

SAN BIAGIO DI CALLALTA Controlli a campione sui beneficiari di prestazioni sociali agevolate, il Comune e la guardia di finanza a caccia dei furbetti. È stato firmato giovedì mattina in municipio a San Biagio di Callalta dal sindaco Alberto Cappelletto e dal comandante provinciale delle fiamme gialle Massimo Dell’Anna il protocollo d’intesa per coordinare i controlli su reddito e patrimonio dei cittadini che beneficiano di prestazioni sociali agevolate. Obiettivo dell’accordo, sottoscritto già in oltre 15 comuni della Marca, è verificare l’esistenza dei requisiti dei beneficiari su cui emergono fondati dubbi sulla veridicità delle dichiarazioni.

“Le risorse di cui dispongono i nostri Comuni – ha spiegato Cappelletto – sono sempre minori mentre i bisogni sociali della popolazione aumentano. E’ indispensabile pertanto che gli aiuti siano assegnati a chi si trova davvero in condizioni di difficoltà. Non avendo strumenti a nostra disposizione per effettuare le necessarie verifiche, ci siamo rivolti al Comando provinciale della Guardia di Finanza. Grazie a questo accordo sarà possibile fare opera di prevenzione”.

Il comandante Dell’Anna è intervenuto, prima della firma del protocollo, per spiegare che i controlli potranno essere svolti a campione o su segnalazione da parte del Comune di San Biagio su casi sospetti. “Nessuna criminalizzazione – ha aggiunto – il nostro obiettivo condiviso con l’Amministrazione comunale rimane la difesa delle risorse pubbliche che, proprio perché sempre più limitate, vanno destinate ai cittadini che davvero sono in possesso dei requisiti per accedere alle prestazioni sociali agevolate”.  Gli uomini delle Fiamme Gialle effettueranno i controlli sui beneficiari segnalati dal Comune con le procedure previste dalle norme di legge e daranno comunicazione ai funzionari comunali delle violazioni di natura amministrativa e penale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento