rotate-mobile
Cronaca San Biagio di Callalta

Tubercolosi a San Biagio di Callalta, controlli dell'Ulss alla scuola media

Positivo uno studente, mentre un altro ragazzino sarebbe positivo a causa di una vaccinazione precedente. Secondo l'azienda sanitaria, tuttavia, non sarebbero necessari controlli nelle altri classi

Dopo il nuovo caso di Tbc, riscontrato in una ragazzina di 13 anni e nel padre a San Biagio di Callalta, il dipartimento di prevenzione dell’Ulss 9 Treviso ha effettuato dei controlli nella classe frequentata dalla giovane.

Dagli esiti degli accertamenti, condotti venerdì 21 dicembre, è emerso che uno degli studenti della scuola media di San Biagio è risultato positivo al test, mentre un secondo giovane ha manifestato una positività legata, verosimilmente, da una vaccinazione precedente.

Nel corso della giornata l’azienda sanitaria sta portando avanti ulteriori verifiche: visite specialistiche, radiografie al torace ed esami di laboratorio. Una volta in possesso di nuovi elementi, gli specialisti dell’Ulss 9 valuteranno la situazione.

Da quanto emerso finora, tuttavia, non vi sono secondo l’Ulss elementi tali da richiedere l’estensione degli accertamenti tra gli altri studenti della scuola, perché non è stato rilevato un tasso di frequenza dell’infezione superiore a quello previsto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tubercolosi a San Biagio di Callalta, controlli dell'Ulss alla scuola media

TrevisoToday è in caricamento