menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pestata a sangue e uccisa con un colpo al collo: così è morta Sofiya Melnyk

Depositata l'autopsia sul corpo della 40enne ucraina, il cui cadavere è stato rinvenuto il 24 dicembre scorso. La donna è deceduta nella stessa giornata in cui è scomparsa

CORNUDA Depositati in Procura gli esiti dell'autopsia effettuata dall'anatomopatologo Alberto Furlanetto sul corpo senza vita di Sofiya Melnik, la 40enne ucraina trovata morta lo scorso 24 dicembre in un bosco di Romano d'Ezzelino, sul Grappa, e scomparsa da fine novembre da Cornuda. La donna, in base a quanto accertato, è stata selvaggiamente picchiata e quindi uccisa con un colpo secco al collo; il decesso risalirebbe alla stessa giornata in cui era avvenuta la scomparsa, poi denunciata dal compagno Pascal Albanese, morto suicida alcuni giorni dopo, il 26 novembre. L'indagine su quest'ultimo episodio va verso l'archiviazione mentre continua quella riguardante l'omicidio di Sofiya, per cui si attendono gli esiti degli accertamenti del Ris sull'auto della donna, la Renault Megane ritrovata a Forcella Mostaccin il 28 novembre scorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Aggredisce una studentessa in bici: 44enne finisce in carcere

  • Attualità

    Covid, 162 nuovi positivi e altri tre morti nella Marca

  • Attualità

    Vax Day per gli Over 80 nella Marca: «Oltre duemila vaccinati»

  • Attualità

    Monastier, sit-in davanti alla casa occupata: «Fuori gli abusivi»

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento