Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pasqua e Pasquetta, il centro storico di Treviso immortalato dall'elicottero

Controlli straordinari svolti dalla Questura di Treviso con l’ausilio di un mezzo del Reparto Volo di Venezia: sette sanzioni nelle due giornate festive

 

In occasione delle festività Pasquali, la Questura di Treviso ha disposto ed effettuato, nel capoluogo e nella provincia di Treviso, mirati servizi di controllo e vigilanza alle persone e ai mezzi circolanti per garantire l’osservanza delle misure finalizzate al contenimento della diffusione del virus COVID-19. Con l’ausilio di un elicottero AB 206 del Reparto Volo di Venezia, sia nei giorni di Pasqua che di Pasquetta, la Squadra Volanti della Questura e del Commissariato di Conegliano nonché la Polizia Stradale hanno effettuato specifici controlli che hanno interessato Treviso città, la SS n.3 del Terraglio, la SS 53 della Castellana, la SS n.348 Feltrina, SS n.13 Pontebbana, Via Postioma loc. San Biagio di Callalta, SR n.89 “Treviso Mare” loc. Silea e loc. Roncade-Monastier e località limitrofe nonché arterie per Spercenigo-San Biagio di Callalta e Ponte di Piave e zone del Cansiglio. Per detti servizi sono state impegnate complessivamente: 50 pattuglie aggiuntive.

 Gli Operatori hanno avuto la netta percezione che la cittadinanza abbia raccolto l’appello rivolto dalla Questura e dalle altre Istituzioni a collaborare con le FF.OO. e a rispettare le restrizioni imposte a tutela della comunità. Anche le spettacolari immagini allegate riprese dall’elicottero della Polizia di Stato rappresentano strade e parchi della città di Treviso completamente vuoti, un evento che nelle giornate di Pasqua e Pasquetta non si ricorda a memoria d’uomo.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TrevisoToday è in caricamento