rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Cronaca

Coronavirus, trovati fuori dai Comuni di residenza: una decina di denunciati

A finire nei guai alcuni giovani, quasi tutti di circa 20 anni, che si sono giustificati quasi tutti dicendo: «Non lo sapevamo». Controlli a raffica dei carabinieri e delle polizia locali

«Non lo sapevamo». E' quasi sempre questa la risposta con cui cerca, stupidamente, di giustificarsi chi in queste ore viola consapevolmente e con scarso senso civico il decreto che impone ai cittadini trevigiani di limitare all'essenziale gli spostamenti e così il dilagare del Coronavirus. Sono una decina i trevigiani, quasi tutti di circa 20 anni, quelli finiti nelle maglie dei controlli dei carabinieri del comando provinciale di Treviso: si trovavano a zonzo, in territori comunali diversi da quelli di residenza. Per tutti è scattata una sacrosanta denuncia alla Procura della Repubblica di Treviso per aver violato le prescrizioni del decreto legge.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, trovati fuori dai Comuni di residenza: una decina di denunciati

TrevisoToday è in caricamento