Coronavirus, sorpresi a fare jogging lontano da casa: 8 persone multate

Nuove sanzioni della Polizia locale di Treviso. Potenziati i controlli in borghese. Approfondimenti su alcune autocertificazioni: nuove denunce in arrivo. Invito a stare a casa

La Polizia locale ha intercettato ieri pomeriggio otto persone intente a correre o a passeggiare nel Parco dello Storga. Gli agenti in mountain-bike hanno così sanzionato con 400 euro di multa ciascuno dei soggetti che, in palese violazione delle attuali norme, stavano facendo attività fisica e motoria lontani da casa. 

«In questi ultimi quattro giorni abbiamo registrato un aumento dei movimenti in città non giustificati - afferma il Comandante della Polizia locale, Andrea Gallo - In soli quattro giorni sono state elevate 13 sanzioni, a fronte delle pochissime staccate la settimana scorsa. È un segnale preoccupante - prosegue il dirigente - Tant'è che sono stati potenziati i controlli anche in borghese, mentre anche pattuglie della Protezione Civile circoleranno in città segnalando alla centrale operativa del Comando eventuali situazioni irregolari». L'invito pertanto è di rimanere a casa, mentre le uscite devono essere una eccezione e motivata da comprovate necessità. Anche sulle autocertificazioni i controlli sono serrati: «Non deve passare il messaggio che basta un’autocertificazione per uscire di casa. Alcune autodichiarazioni che abbiamo raccolto risultano essere poco credibili e con tutta probabilità scatteranno alcune denunce per false attestazioni». Il messaggio che proviene dal Comando è chiaro: qualora il numero di violazioni non dovesse diminuire saranno messe in campo tutte le dotazioni tecnologiche, in particolare la videosorveglianza ed i lettori targhe per intercettare i veicoli che compiono più di uno spostamento al giorno. E per questi conducenti potranno scattare accertamenti d'ufficio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Festa nel locale con 120 persone: blitz di polizia, polizia locale e carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento