menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri sono stati insultati dallo straniero

I carabinieri sono stati insultati dallo straniero

Coronavirus, fermato per un controllo, insulta i carabinieri: arrestato

L'episodio è avvenuto mercoledì a Valdobbiadene. A finire in manette un 18enne marocchino, disoccupato e residente in Montebelluna, con precedenti alle spalle. Dopo una notte in cella lo straniero è stato rimesso in libertà

Grave episodio di inciviltà, nel pomeriggio di mercoledì a Valdobbiadene, ai danni dei carabinieri della locale stazione. Durante un normale controllo sul rispetto del decreto per contenere il contagio del Coronavirus, sono stati pesantemente ingiuriati da un cittadino marocchino E.K.M., un disoccupato 18enne residente a Montebelluna. Lo straniero ha reagito in questo modo alla contestazione di inosservanza al decreto. Per il 18enne è scattato l'arresto in flagranza per resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale. Dopo aver trascorso una notte presso la camera di sicurezza della caserma dei carabinieri di Valdobbiadene, nella mattinata di oggi, giovedì, il 18enne è stato rimesso in libertà.

In tutta la provincia sono state numerose le persone denunciate per non aver rispettato il Decreto. C'è poi il curioso caso di un 60enne di Silea che è stato fermato nella mattinata del 17 febbraio ad Aviano, in via Montecavallo. L'uomo non ha saputo giustificare la sua presenza nel pordenonese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Aggredisce una studentessa in bici: 44enne finisce in carcere

  • Attualità

    Covid, 162 nuovi positivi e altri tre morti nella Marca

  • Attualità

    Vax Day per gli Over 80 nella Marca: «Oltre duemila vaccinati»

  • Attualità

    Monastier, sit-in davanti alla casa occupata: «Fuori gli abusivi»

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento