Cronaca

Corrente abusiva nel campo rom, intervengono i carabinieri

Blitz a sorpresa sabato mattina in un campo rom allacciato abusivamente alla rete elettrica comunale. Dodici persone denunciate

TREVISO- Si erano allacciati alla corrente elettrica senza dire niente a nessuno e pretendevano di alimentare un intero villaggio senza pagare nemmeno un euro di bollette. Otto abitazioni presenti in un campo rom di via Castellana a Treviso sono state lo scenario di un'operazione condotta dai carabinieri  di Castelfranco Veneto nella mattinata di sabato.

In particolare, nel corso della perquisizione, i militari si sono accorti che le otto abitazioni presenti e la pompa del pozzo erano allacciate abusivamente alla rete elettrica dell'illuminazione pubblica, mentre, per non destare sospetti, era stato fatto installare un regolare contatore al quale però era collegata un'unica lampadina da 15 watt che illuminava l'ingresso del campo con un consumo irrisorio.

I militari hanno provveduto ad arrestare un uomo di 63 anni e a denunciare altre 12 persone, tutte abitanti nel campo, per furto aggravato e continuato di energia elettrica. Secondo il gestore della compagnia elettrica il furto ammonta a diverse migliaia di euro.Le persone fermate, dovranno ora dare atto delle loro azioni davanti all'autorità giudiziaria

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corrente abusiva nel campo rom, intervengono i carabinieri

TrevisoToday è in caricamento