Corsia dedicata per il pagamento dei bollettini di conto corrente postale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

TREVISO - Il bollettino di conto corrente postale resta sempre il sistema di pagamento più apprezzato e preferito dai cittadini che vivono in provincia di Treviso. E per agevolare ancora di più la clientela, gli uffici postali con il gestore attese hanno una "corsia" dedicata" al pagamento del bollettino contraddistinta con la lettera "C": Treviso centro in piazza della Vittoria 1, Treviso2 in Borgo Cavour 63, Treviso 3 in via Teatro Dolfin 12, Conegliano in via Cadore 1, Conegliano 1 in via Manin 26/c, Caerano San marco, Castelfranco veneto, Cordignano, Cornuda, Dosson, Istrana, Lancenigo, Mareno, Mogliano Veneto, Montebelluna, Motta di Livenza, Nervesa della Battaglia, Oderzo, Paese, Pieve di Soligo, Ponzano, Preganziol, Quinto di Treviso, Roncade, Santa Lucia di Piave, Spresiano, Valdobbiadene, Vittorio veneto, Zero Branco.

Gli uffici postali continuano infatti ad essere i canali privilegiati in cui eseguire le operazioni di pagamento. Lo sportello dedicato permette di rendere ancora più veloci le operazioni di pagamento, soprattutto nei primi giorni del mese quando c'è grande concentrazione di clientela per la riscossione delle pensioni.

Il bollettino di conto corrente postale può essere pagato presso gli uffici postali con il contante, con le carte Postamat dei titolari di conto BancoPosta e con i bancomat di tutti gli istituti bancari. Analoga possibilità è da oggi offerta anche ai titolari della carta libretto, rilasciata gratuitamente ai titolari di libretto di risparmio postale che ne facciano richiesta. Ma il pagamento può essere fatto anche tramite smartphone e tablet utilizzando il conto Bancoposta, la Postepay o la carta di credito o a domicilio tramite il portalettere.

Il costo dell'operazione allo sportello è di soli 1,30 euro. Tutti coloro che hanno già compiuto 70 anni possono pagare le bollette loro intestate ed in genere i bollettini postali (fatture per le utenze di luce, acqua, gas, telefono, bollo auto, canone RAI, multe e rate di finanziamento) versando una commissione di 0,70 euro anziché 1,30 euro.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento