rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca

"Dallo scarabocchio alla produttività": ecco il corso di disegno brutto

Scarabbocchiare è un modo per rimanere concentrati. Parola di Steve Jobs e Albert Einstein. Il 29 settembre a Paese un percorso per stimolare creatività e innovazione, proposto da Silvia Toffolon e Alessandro Bonaccorsi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Scarabocchiare è una modalità di lavoro molto utile per scardinare le abitudini o i soliti schemi mentali: disegnando, il cervello si fa “più elastico” e genera, in tempi brevi, una soluzione a cui non aveva pensato prima. Aiuta, insomma, a restare più concentrati ed elaborare informazioni replicandole in maniera chiara e concisa. Uno studio del 2009 dell’Università di Plymouth evidenzia un esperimento in cui emerge una maggiore capacità di memorizzare le informazioni mentre si fanno degli schizzi, il 29% in più. E tra gli adepti di questa pratica, si annoverano Steve Jobs e di Albert Einstein. Vale la pena mettersi alla prova: fare degli schizzi dando forma alle proprie immagini mentali facilita la messa a fuoco delle informazioni e la capacità di apprendimento, coinvolgendo anche la parte più emozionale di noi. Allo stesso tempo ha un profondo impatto sul modo di elaborare le informazioni e sull’immediatezza con cui siamo in grado di risolvere eventuali problemi: il linguaggio visivo semplifica la complessità delle situazioni e rende l’apprendimento più profondo e duraturo, i passaggi diventano più semplici da memorizzare.

Da qui nasce il percorso “Dallo scarabocchio alla produttività”, proposto da Silvia Toffolon, formatrice e facilitatrice, e Alessandro Bonaccorsi, illustratore e facilitatore grafico. Entrambi lavorano per accompagnare le persone ad esprimersi e innovare in modo semplice e efficace. L’incontro tra i due è anche l’incontro tra i loro format, il Corso di disegno brutto di Alessandro – che insegna a fare disegni brutti ma utili - e il Great meetings notebook di Silvia - taccuino che guida a prendere appunti in modo proficuo. Entrambi stimolano le persone a disegnare , non per realizzare opere d'arte ma per rendere evidenti i propri pensieri e per tenerne traccia trasformandoli in progetti, flussi di lavoro o piani d'azione. L’appuntamento è per il 29 settembre, dalle 9 alle 18 a Paese presso lo Spazio Caffelarte una giornata per aggiungere un nuovo strumento nella cassetta degli attrezzi, stimolare i pensieri e comunicarli efficacemente, esprimere la propria creatività in modo concreto e orientato alla soluzione.

Tra gli iscritti ci sono consulenti del mondo della comunicazione, facilitatori, project manager, imprenditori. L'obiettivo è insegnare a raccontare idee e punti di vista con le immagini in azienda e nelle organizzazioni, a risolvere problemi aumentando la chiarezza quando abbiamo bisogno di comunicare con colleghi, clienti, fornitori. Il disegno è uno strumento di visualizzazione e codifica del pensiero, assolutamente personale e soggettivo che può aiutare a farci capire, più delle parole. Info e iscrizioni https://silviatoffolon.it/prodotto/corso-di-disegno-brutto-edizione-visual-thinking

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Dallo scarabocchio alla produttività": ecco il corso di disegno brutto

TrevisoToday è in caricamento