rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Cronaca

Morta la maestra di sci travolta da una valanga sopra Cortina

Giulia Ramelli, 34enne di Venezia, è deceduta nella notte all'ospedale di Treviso. Con lei un amico che si è salvato

Non ce l'ha fatta Giulia Ramelli, maestra di sci veneziana di 34 anni, travolta nel pomeriggio di mercoledì da una valanga caduta sotto il rifugio Nuvolau, sopra Cortina D'Ampezzo (Belluno). Ritrovata dai soccorritori sotto due metri di neve, in condizioni che sono apparse fin da subito molto gravi, era stata portata d'urgenza in elicottero all'ospedale di Treviso. Nonostante tutte le cure mediche è deceduta nella notte, come confermato dall'azienda sanitaria della Marca trevigiana.

Era stato il compagno della sciatrice, rimasto sepolto solo in parte, a lanciare l'allarme poco dopo le 16, mentre la donna era sparita alla sua vista. Sul posto si era portato l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, con un'unità cinofila e personale del soccorso alpino e della guardia di finanza. Una volta individuata, sommersa dalla neve, l'avevano liberata per prestarle le prime cure e poi caricarla a bordo. Per assistere l'altro sciatore era intervenuto invece l'elicottero dell'Aiut Alpin Dolomites di Bolzano. L'uomo non avrebbe riportato gravi conseguenze.

Giulia Ramelli lavorava per la Scuola Sci Cortina ed era una sciatrice esperta, diventata istruttrice nel 2009. Aveva studiato all'università Ca' Foscari di Venezia ed era appassionata di montagna da sempre, abituata a praticare quotidianamente le discese e la vita in alta quota. L'amico, anche lui veneziano, è a sua volta un abile sciatore e i due avevano condiviso diverse esperienze assieme sulla neve.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morta la maestra di sci travolta da una valanga sopra Cortina

TrevisoToday è in caricamento