rotate-mobile

Maxi sequestro di cosmetici e bagnoschiuma: contenevano sostanze cancerogere

Si tratta di oltre 17mila articoli, anche di noti marchi nazionali e internazionali, per la cura del viso, l’igiene personale e la profumeria. Le Fiamme gialle di Treviso hanno trovato i prodotti in ben nove negozi della provincia

Erano regolarmente sugli scaffali ma conterrebbero una sostanza considerata cancerogena dalla Ue. Si tratta di articoli, anche di noti marchi nazionali e internazionali, per la cura del viso, l’igiene personale e la profumeria, tra cui creme, emulsioni, lozioni, gel e oli per la pelle, saponi di bellezza e saponi deodoranti, profumi da uomo e da donna, bagnoschiuma, shampoo e altre preparazioni per bagni e docce, deodoranti spray, lacche, gel e balsami per capelli, pomate, dopobarba, gel intimi. Ben 17.225 prodotti sono stati messi sotto sequestro dalle fiamme gialle del comando provinciale di Treviso, in ben nove esercizi commerciali della Marca, nel corso di un controllo svolto sul territorio che aveva come scopo quello di tutelare il mercato dei beni dalla diffusione di prodotti non conformi rispetto agli standard di sicurezza imposti dalle normative dell’Unione Europea e nazionali.

La sostanza proibita è il “Butylphenyl Methylpropional”, meglio conosciuta con il nome “Lilial”, utilizzata per la preparazione di prodotti cosmetici, vietata dal 1° marzo 2022, alla luce dell’aggiornamento, a livello comunitario, dell’elenco delle sostanze considerate cancerogene, mutagene o tossiche per la riproduzione (le cosiddette sostanze CMR). Il valore commerciale dei prodotti cautelati e, dunque, tolti definitivamente dal mercato ammonta a circa 52.000 euro, mentre gli esercizi commerciali, all’ingrosso o al dettaglio, presso cui sono stati effettuati gli interventi, sono ubicati nei comuni di Mogliano Veneto, Paese, Preganziol, Spresiano e Treviso.

La Procura della Repubblica ha convalidato i sequestri probatori d’urgenza eseguiti dai finanzieri del Gruppo Treviso, ordinando, contestualmente, la distruzione dei cosmetici. L’attività di servizio della Guardia di Finanza di Treviso ha avuto il fine di tutelare la salute dei consumatori a fronte della pericolosità di determinate categorie di prodotti, per la presenza di sostanze dannose.

Video popolari

TrevisoToday è in caricamento