Dipendente positiva al Covid in casa di riposo: tamponi a tappeto nella struttura

La scoperta all'interno di Villa delle Magnolie di Monastier. Il Dg dell'Ulss 2, Benazzi: «Servirà ora attendere sette giorni per poter avere una situazione più chiara»

Una cucina di una casa di riposo

Una dipendente positiva al Covid-19 presso Villa delle Magnolie a Monastier. Questo quanto rilevato, negli ultimi giorni, dall'Ulss 2 che ha subito avviato i dovuti test a tappeto tra tutto il personale e gli ospiti della struttura. Al momento non risulterebbero fortunatamente altri contagi, «ma servirà ora attendere sette giorni per poter esserne sicuri - dichiara ai nostri microfoni Francesco Benazzi, Direttore Generale dell'Ulss 2 - Dovremo difatti effettuare una nuova tornata completa di tamponi e solo all'esito di questi capiremo esattamente la situazione».

La posizione di Villa delle Magnolie

«La scorsa settimana a Villa delle Magnolie c’è stata una positività di una inserviente che non ha relazioni ravvicinate con gli ospiti, non sussiste dunque alcun focolaio. Lunedi e martedì prossimo verranno effettuati dall’Ulss 2 i consueti tamponi settimanali, che vengono effettuati proprio per lasciare a casa eventuali positivi. Gli ospiti stanno comunque bene e sono monitorati. In ogni caso la struttura non è stata chiusa, tant’è vero che rimane aperta a eventuali nuovi ricoveri, pur rimanendo chiusa di sua spontanea volontà ai familiari da oltre un mese cioè da quando è iniziata la seconda emergenza Coronavirus e questo per salvaguardare ulteriormente gli anziani».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento