rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Cronaca Crespano del Grappa

Abbandona sacchi di immondizia, ecovandalo scoperto: multa di 3mila euro

Nei tre involucri abbandonati e nei vari scatoloni gettati a terra sono stati trovati carta, dispense di materiale scolastico e cartone vario. Stangata per un residente di Crespano

CRESPANO DEL GRAPPA A inizio gennaio sono stati trovati sacchi e scatoloni abbandonati lungo via Piave a Crespano del Grappa. I controlli degli EcoVigili, attivati dopo segnalazione del G.E.V., hanno consentito di risalire immediatamente al trasgressore. Le indagini hanno consentito di risalire all’autore dell’abbandono: una regolare utenza domestica residente proprio a Crespano, che ha scaricato illegalmente i rifiuti della propria abitazione.

Il G.E.V. - Gruppo ecologico volontario - ha tempestivamente segnalato l’abbandono agli addetti alla vigilanza del Consiglio di bacino Priula che sono subito intervenuti per effettuare i controlli e i sopralluoghi necessari per trovare il responsabile, individuato fin da subito grazie ai vari indizi. Nei tre sacchi abbandonati e nei vari scatoloni gettati a terra sono stati trovati prevalentemente carta, dispense di materiale scolastico e cartone vario.

Dopo un'attenta ispezione, è stato rinvenuto del materiale cartaceo che riconduce ad un'utenza domestica residente a Crespano, con un contratto dei rifiuti regolarmente registrato. I sacchi abbandonati, infatti, sono quelli forniti alle utenze per la raccolta differenziata. Alcuni dei sacchi abbandonati venivano addirittura consegnati una decina d’anni fa, ciò significa che l’ecovandalo ha un contratto attivo da tanti anni. I rifiuti sono stati prontamente rimossi e tutta l’area è stata ripulita. Ora per l’autore dell’abbandono dovrà pagare una multa per un massimo di 3.000€, a cui vanno aggiunti i costi di pulizia dell’area e lo smaltimento dei rifiuti.

Questo importante risultato nel contrasto del fenomeno dell’abbandono di rifiuti si deve anche alla collaborazione instaurata con il G.E.V., che supporta in maniera proficua gli addetti alla Vigilanza del Priula nelle attività di controllo del Comune di Crespano del Grappa, territorio con un patrimonio naturalistico e ambientale che è importante preservare.

L’Assossore all’ambiente Giovanni Raccanello ha dichiarato soddisfatto: “L’amministrazione comunale, da sempre attenta al fenomeno che si perpetua su un territorio molto vasto di centro e di periferia, ha sostenuto gli interventi di controllo e prevenzione e con sinergiche iniziative con il Consiglio di bacino Priula e GEV ha ottenuto ultimamente notevoli risultati contro gli ecovandali. Sembra invertita la sorte di una guerra contro gli abbandoni di rifiuti che sembrava ormai persa.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbandona sacchi di immondizia, ecovandalo scoperto: multa di 3mila euro

TrevisoToday è in caricamento