Cronaca

Villa Contarini Van Axel cade a pezzi: nella notte crolla il muro di cinta

La splendida villa privata, abbandonata ormai da diversi anni, ha perso il suo storico muro di cinta a causa della scarsa manutenzione che rischia ora di rovinare l'intero edificio

Foto di Giulio Guarini

MONTEBELLUNA Lo storico muro di cinta della bellissima Villa Contarini Van Axel a Montebelluna non ha retto l'abbandono e lo scorrere del tempo e così nelle scorse ore è crollato, rovinando l'immagine di un vero e proprio gioiello dell'architettura veneta.

La costruzione dell'edificio fu voluta dai fratelli Francesco e Giuseppe Castelli, nobili commercianti veneziani di origine bergamasca, che sul finire del XVII secolo acquistarono campi e terreni nelle vicinanze di Montebelluna. Nel corso del XVIII secolo le proprietà dei Castelli vennero acquisite dalla nobile famiglia Van Axel, di origine fiamminga, che diede il nome al complesso. La villa,al cui corpo originario vennero aggiunte in epoca più tarda due ali laterali, era circondata, fino alla prima metà del '900, da un pregevole giardino, caratterizzato da fitte siepi, alberi di tiglio, aiuole fiorite, arbusti, piante di frutta e statue. Nei pressi del cancello d'entrata, ai lati di un piccolo viale, quattro cipressi scorrevano di fronte al palazzetto, dal cui piano nobile, lo sguardo poteva spaziare su Asolo, sulle colline e sulle Prealpi. Sul posto ora si sono messi al lavoro gli uomini della Protezione Civile. La speranza è che il danno venga sistemato al più presto in modo da restituire Villa Van Axel ai fasti di un tempo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Contarini Van Axel cade a pezzi: nella notte crolla il muro di cinta

TrevisoToday è in caricamento