rotate-mobile
Cronaca

Da lunedì 18 giugno attiva la Pneumologia a Montebelluna

Inizia lunedì 18 giugno l’attività del direttore della Pneumologia montebellunese, il dottor Riccardo Drigo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

La tanto attesa Pneumologia è una realtà. Dal lunedì prossimo, 18 giugno, farà il suo ingresso all'Ospedale San Valentino di Montebelluna il dottor Riccardo Drigo che avrà il compito di dirigere la nuova Unità Operativa dedicata alle patologie dell'apparato respiratorio.

L'attivazione della nuova Unità Operativa arriva dopo un lungo percorso che ha visto il costante impegno della Direzione Generale affinché la struttura fosse autorizzata dalla Regione e che permetterà, assieme all'Otorinolaringoiatria e alla Chirurgia Toracica, da poco operativa, di realizzare a Montebelluna un polo per il trattamento delle malattie toraco-respiratorie.

Nato a Portogruaro (Ve), nel 1957, il dottor Riccado Drigo si è laureato in Medicina e Chirurgia all'Università di Padova nel 1982. Nel 1986 ha ottenuto la specializzazione in Tisiologia e Malattie dell'Apparato Respiratorio nello stesso Ateneo, nel 1989 ha conseguito la specializzazione in Fisiopatologia e Fisiochinesiterapia Respiratoria presso l’Università di Pavia, e nel 2001 ha ottenuto la qualifica di “Medico esperto in Medicina del Sonno”.

Ha iniziato la sua carriera prestando servizio nella Divisione Pneumologica e nel Servizio di Fisiopatologia dell’Ospedale Civile di Padova, proseguendola dal 1987 presso la Divisione Pneumotisiologica dell’Ospedale Civile di Feltre. In questi 25 anni, oltre all’attività clinica ambulatoriale e di corsia, il dottor Drigo ha organizzato e diretto il Laboratorio di Fisiopatologia Respiratoria, struttura dedicata all’esecuzione di prove funzionali essenziali per la diagnosi e terapia delle malattie croniche ostruttive polmonari, per la valutazione preoperatoria e per la diagnosi differenziale della dispnea. Ha attivato e coordinato la terapia semiintensiva dell’Unità Operativa di Pneumologia, in collaborazione con il Dipartimento di Emergenza dell’Ospedale di Feltre.

Per quanto riguarda l’assistenza sul territorio fin dal 1987 si è dedicato alla gestione dell’insufficienza respiratoria cronica (ossigeno e ventiloterapia domiciliare), promuovendo una stretta integrazione con il Servizio di Assistenza Domiciliare.

E’ stato tra i primi in Italia a valorizzare e studiare gli aspetti respiratori del sonno, settore che ha acquisito in questi anni una grande importanza nella medicina respiratoria. Ha dato vita ad un Laboratorio di polisonnografia che nel 1999, primo nel Veneto e tra i primi in Italia, è stato accreditato dall’Aims (Associazione Italiana Medicina del Sonno).

Sul piano scientifico è autore di numerose pubblicazioni su riviste italiane e straniere, e di pubblicazioni varie nel settore della Medicina respiratoria. Si è distinto soprattutto per l’introduzione e la gestione di modelli operativi innovativi nel campo della Medicina Respiratoria del Sonno. Relatore a corsi e convegni di carattere nazionale, fa parte del corpo docenti dei corsi residenziali dell'Associazione Italiana Pneumologi Ospedalieri di Palermo e dei corsi residenziali Aims di Bertinoro.

Da anni segue le problematiche relative alla qualità e alla certificazione delle strutture sanitarie. Ė membro della commissione AIMS.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da lunedì 18 giugno attiva la Pneumologia a Montebelluna

TrevisoToday è in caricamento