Cronaca

Da tutto il mondo al nordest per diventare leader, con Cimba

Manager e imprenditori da 6 nazioni diverse al CIMBA per la formazione che tocca il cuore

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Arrivano da Russia, Stati Uniti, Gran Bretagna, Germania, Slovenia e Italia; sono manager, professionisti e imprenditori che prenderanno parte alla sessione di training manageriale sullo sviluppo della leadership (LIFE) che CIMBA propone dal 17 al 19 aprile al Campus di Paderno del Grappa (TV). Il Nordest torna al centro del mondo, con la proposta della business school che sta tra Treviso e Vicenza; CIMBA si conferma finestra aperta sul mondo dove si crea una mescolanza di culture che arricchisce tutti.

«Facendo formazione e coaching - afferma Katiuscia Baggio, trainer e coach di CIMBA - le differenze culturali sono una variabile molto importante da considerare. Negli anni abbiamo lavorato con persone da tutti i continenti, dall'Africa al Sud-Est Asiatico, dalla Cina all'America. Il bello del LIFE sta anche in questo: il programma è efficace per persone di ogni provenienza, anche da luoghi culturalmente molto distanti. Parla un linguaggio valido per tutti, ad un livello molto profondo, e per questo universale. La nostra è alta formazione manageriale che si fonda su un'apertura del cuore, e questo la rende unica. Qui si sperimenta la leadership come percorso di trasformazione della persona, in ogni suo aspetto, senza distinzione tra vita personale e ruolo professionale. Poi ciascuno utilizzerà in modo soggettivo gli strumenti che gli verranno consegnati durante le tre intense giornate passate al CIMBA. LIFE insegna attraverso l'esperienza diretta cosa significa essere leader, una competenza che si può allenare e che è fondamentale per i ruoli manageriali, ma anche nella vita di tutti i giorni.»

Il percorso di sviluppo di leadership ideato da CIMBA si basa sul concetto di far vivere un'esperienza diretta, capace di risvegliare il potenziale di leadership latente in ciascuno, come trasformazione personale: un manager efficace è innanzitutto una persona completa, consapevole di sé e in equilibrio. «Essere leader - prosegue Baggio - significa saper dare il meglio di sé, esprimere il proprio entusiasmo per ispirare chi ci sta attorno a fare altrettanto. Il manager, dunque, è la persona che favorisce il massimo sviluppo delle altre persone. Con questo intendiamo scardinare l'idea che la leadership abbia a che fare con il carisma personale o con la capacità di gestire gli altri. E' un approccio rivoluzionario, che sta avendo ottimi riscontri nelle imprese con maggiore cultura manageriale, ma anche tra i professionisti che desiderano fare un salto di qualità nella loro carriera.»

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da tutto il mondo al nordest per diventare leader, con Cimba

TrevisoToday è in caricamento