menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffe, furti, rapine. Nel 2014 quasi 20mila vittime anziane in Veneto

Dati choc di Confartveneto: nel 2014 i reati di truffa, rapina e furto hanno interessato 19.198 vittime anziane, due all'ora

Crescono furti, rapine e truffe verso agli anziani. Ed in Veneto, il fenomeno è più accentuato che nel Paese. Lo dimostrano i dati del 2014 a disposizione di Confartveneto: nel 2014 questi reati sono aumentati in regione dell’8% rispetto all’anno precedente - la media italiana è del +7,4% - giungendo alla importante cifra di 19.198. Si tratta del 78,5% di tutti i reati commessi verso persone con più di 66 anni in base ai dati forniti dal Ministero dell’Interno ed elaborati dall’ufficio studi di Confartigianato.

Per contrastare l’esponenziale crescita del fenomeno, arriva un vademecum chiaro e semplice. L’iniziativa è promossa dall’Anap di Confartigianato Imprese Veneto.  “Secondo la Polizia di Stato – spiega il Presidente ANAP Veneto Fiorenzo Pastro - è importante stimolare l’anziano ad autodifendersi diventando diffidente e denunciando ogni situazione ambigua perché, è meglio fare 10 segnalazioni fasulle che nessuna segnalazione. Come? Chiamando il 112, il 113 o il 117 oppure rivolgendosi alle pattuglie per strada o a quelle che sorvegliano i parchi dove gli anziani sono soliti riunirsi”. Il vademecum nasce in occasione della ultima edizione della Campagna nazionale contro le truffe agli anziani “Più sicuri insieme” indetta dall’Associazione nazionale anziani e pensionati di Confartigianato in collaborazione con il Dipartimento di Pubblica Sicurezza e delle Forze di Polizia.

Tornando alla drammaticità dei numeri che avrebbero una consistenza ancora più rilevante qualora tutte le truffe fossero denunciate, ma in moltissimi casi questo non avviene per paura, vergogna o sfiducia, nel 2014 i reati di truffa, rapina e furto hanno interessato 19.198 vittime venete anziane –di 66 anni ed oltre-, un ritmo pari a 2 vittime all’ora. Dall’esame dell’incidenza dei reati sulla popolazione emerge che in media regionale ogni 100 mila abitanti si contano tra gli anziani – con 66 anni ed oltre – 371 vittime di furti, 14 vittime per truffa e 4 vittime per rapina, pari ad un totale di 390 vittime. Sul territorio l’incidenza più elevata si riscontra a Venezia (557 vittime anziane ogni 100 mila abitanti), Padova (415) e Verona (410); all’opposto incidenza più bassa si registra a Belluno con 151 vittime anziane di furti, rapine e truffe ogni 100 mila abitanti.

Nel 2014 crescono del 8% le vittime anziane di truffe, rapine e furti, mentre scendono dello 0,5% quelle fino a 65 anni. Nell’ultimo anno in Italia gli anziani vittime di reati crescono del 4,4%, a fronte di un calo del 4,0% delle vittime fino a 65 anni. “La nostra iniziativa –conclude Pastro- è quanto mai opportuna di fronte agli indicatori demografici che certificano senza ombra di dubbio l’aumento della popolazione anziana e la conseguente crescita della quota di popolazione più fragile, fisicamente e socialmente, determinando un aumento della domanda di sicurezza. L’elevata presenza di nuclei familiari composti da solo un anziano o da due anziani soli abbassa la ‘difesa naturale’ da aggressioni e truffe data dalla presenza di altri familiari conviventi: più di un quinto (21,3%) delle famiglie venete è composto da soli anziani e tale quota è salita di 2,1 punti tra il 2000 e il 2012.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento