L'evasione fiscale nella Marca è pari al 4% del suo Pil: 1 miliardo

Divulgati dalla Guardia di finanza di Treviso i dati delle operazioni condotte nei primi cinque mesi del 2012. Da gennaio a maggio l'evasione scoperta è stata pari a quella emersa in tutto il 2011

Un miliardo di euro. A tanto ammonta l'evasione fiscale nella Marca trevigiana, pari al 4 per cento del Pil prodotto nella provincia di Treviso. E solo il 10 per cento viene scoperto dalle forze dell'ordine.

La Guardia di finanza di Treviso ha fornito i dati degli accertamenti da gennaio a maggio 2012, che hanno raggiunto in soli cinque mesi quanto scoperto in tutto il 2011. Ma il comandante ci Di Maio tiene a precisare che le fiamme gialle si muovono rispettando le indicazioni del Ministero, valutando a priori chi evade per errore e chi invece truffa il fisco con l'intento di nascondere i reali fatturati o il valore delle compravendite.

Nei primi cinque mesi dell'anno sono stati recuperati 200 milioni di euro di ricavi non dischiarati, Iva evasa per 80 milioni e in totale sono state 60 le persone denunciate. Gli evasori totali scoperti sono 49 e 50 i lavoratori in nero, mentre 465 quelli irregolari.

Sul fronte dei reati fallimentari: 41 le persone denunciate, con sequestri preventivi per oltre 16 milioni di euro.

E la Guardia di finanza di Treviso non abbassa la guardia sul fronte delle infiltrazioni della criminalità organizzata in provincia. Settori a rischio sono l'edilizia, appalti pubblici e, novità, la logistica. Per ora le Fiamme gialle stanno monitorando flussi di denaro anomali, ma reati devono ancora configurarsi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

  • Chiama la polizia per far multare le auto in sosta, ma alla fine a essere sanzionato è lui

Torna su
TrevisoToday è in caricamento