menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mantovani e DBA chiudono il contenzioso: i trevigiani comprano i tesori di Veneto TLC

La società concentrerà tutto il loro know how in una nuova realtà che si occupa a livello internazionale di porti e logistica, avendo attinto nell'omonima Actual slovena

TREVISO E' stata firmata la cessazione delle ostilità che contrapponevano dalla primavera 2012 la società di progettazione e software DBA Group di Villorba (Treviso) al gruppo Mantovani di Padova.

DBA aveva alacremente collaborato con la società tecnologica del gruppo Mantovani Veneto TLC dal maggio 2009 al gennaio 2012, elaborando dapprima il progetto di variante delle reti di telecomunicazione a servizio dei sistemi di automazione e controllo del Mose di Venezia, poi il Metaprogetto per l’avviamento alla gestione del Mose ed infine il progetto di tutti gli impianti del Terminal delle Autostrade del Mare del porto di Fusina.

“Le relazioni con Veneto TLC si erano inceppate a febbraio 2012”, ha detto Francesco De Bettin presidente del gruppo trevigiano, “e mai eravamo riusciti ad avere il saldo delle nostre spettanze, tanto da far nascere fastidiosi contenziosi che si sono sanati solo grazie all’attuale e nuovo management del gruppo Mantovani”.

La transazione raggiunta prevede l’acquisto da parte di DBA, al netto di diritti di terze parti, di referenze certificate dalla società Veneto TLC, di alcuni suoi asset tecnologici, del know how e delle analisi di processo relative a manutenzioni ed esercizio di particolari tipologie di infrastrutture a suo tempo maturate da Veneto TLC. “L’accordo, oltre alla chiusura dei contenziosi,”, ha detto Francesco De Bettin, “porta in dote importanti potenzialità di mercato e ci consente di guardare al futuro senza più un costante e costoso occhio sullo specchietto retrovisore. La firma dell’accordo con il Gruppo Mantovani è contestuale alla costituzione di una nuova società all’interno del nostro Gruppo”.

Il 19 dicembre scorso è stata infatti costituita Actual Italia che avrà sede a Villorba (Treviso) insieme con la capogruppo, capace di entrare nel mercato da subito. Ha in dote un milione di euro, tutto il know how acquisito da Veneto TLC, le competenze via via sviluppate da altre società del Gruppo nel campo dell’ingegneria di processo e dell’informatica e, anche, il know how e le competenze della sua controllata slovena Actual IT dd di Capodistria, acquisita nell’aprile 2015. La società slovena, un centinaio di addetti di alto livello, è il primo operatore privato IT del Mediterraneo nella produzione di software a supporto delle attività logistiche in porti ed interporti. “L’avvio della nuova società”, ha spiegato De Bettin, “è anzitutto un’operazione di messa in ordine dei nostri armadi e infatti la nostra controllata DBA Lab scorpora e cede ad Actual Italia il ramo d’azienda specializzato nello sviluppo di software e soluzioni di information technology per focalizzarsi solo sui servizi di Project Management Office. Ma Actual Italia riunisce in sé le capacità informatiche che sono state sviluppate sulle due sponde dell’Alto Adriatico, già testate e in corso di applicazione nei porti del Mar Caspio, nei porti Balcanici e in vari porti italiani. Actual Italia è pronta e competitiva e alla prima occasione si proporrà anche al soggetto che sarà delegato dallo Stato per la gestione e la manutenzione del Mose di Venezia

in corso di applicazione nei porti del Mar Nero e in vari porti italiani. Actual Italia è pronta e competitiva e alla prima occasione si proporrà anche al soggetto che sarà delegato dallo Stato per la gestione e la manutenzione del Mose di Venezia. Grazie agli investimenti in ricerca e sviluppo che il gruppo sosterrà, DBA si candida ad essere uno dei partecipanti alle gare che certamente e per trasparenza saranno bandite dai competenti Enti Pubblici per la gestione delle manutenzioni ordinarie ed evolutive di piattaforme telematiche e software a servizio della gestione e dell’automazione. Sappiamo di essere un outsider, ma anche di godere del grande vantaggio di essere, si spera come molti altri, società privata, indipendente e totalmente estranea alle vecchie logiche che sembrano aver governato in passato la realizzazione di una delle opere idrauliche più importanti al mondo”.

Actual Italia ha come presidente Palmina Caruso e amministratore delegato lo sloveno Gregor Veselko, attuale Presidente Esecutivo del gruppo Actual IT dd di Capodistria, così da accelerare, tra l’altro, i processi di merge, integrazione e internazionalizzazione del management di DBA Group.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento