menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In foto il carcere di Santa Bona

In foto il carcere di Santa Bona

"Il regalo di Natale? Ancora una volta si liberano i delinquenti"

Il presidente della Provincia di Treviso Leonardo Muraro commenta il decreto svuota carceri: "C'è paura per le donne e per gli anziani"

“Ancora una volta ci troviamo davanti a un decreto che ha un contenuto drammatico – spiega Muraro in relazione allo svuotamento dell carceri – ancora una volta si liberano i delinquenti invece di inasprire le pene, ancora una volta si trova la soluzione più assurda per risolvere i problemi. E quando? Quando i furti e le rapine nelle case sono in aumento, quando in alcune zone del nostro territorio si verifica un'effrazione all'ora, quando il problema della droga rimane di difficile gestione tra i più giovani. E il nostro Governo cosa fa? Ci fa un regalo di Natale. Ci mette drogati e delinquenti in strada. Ecco perché sono davvero preoccupato, in primis per le donne e gli anziani, perché deve essere garantita la loro sicurezza.

Io credo che i Veneti siano davvero stanchi di questo atteggiamento – continua Muraro – io credo che non sia possibile fare sempre il peggio possibile. Non si può continuare a tassare le aziende e il lavoro, lasciando malviventi liberi di agire, soprattutto quelli immigrati. Ancora una volta li liberiamo, invece di rispedirli in carcere a casa loro! Ricordiamoci che uno Stato che si dimostra debole e accomodante, apre le porte alla criminalità. Letta afferma che “Non ci sono in nessun modo elementi di pericolosità per i cittadini": forse perchè lui e tutti gli altri a Roma sono abituati ad avere la scorta. Allora dico: togliamo quelle scorte e rinforziamo il territorio di vigilanza e sicurezza per la gente.

La criminalità si afferma, si diffonde e diventa forte davanti ad uno Stato che si dimostra sempre più superficiale e debole, con queste assurde iniziative, mettendo a repentaglio la serenità della nostra gente.

Avrei voluto un messaggio di saluto più sereno per il nuovo Prefetto, Maria Augusta Marrosu, darle il benvenuto ed augurarle buon lavoro, in piena collaborazione con tutte le Istituzioni. Invece ecco il regalo di Natale del Governo che le farà trovare un territorio con più delinquenti in giro. Voglio dunque affermare che la Provincia, come sempre, darà massimo supporto alle Forze dell'Ordine e che darò mandato alla Polizia Provinciale di intensificare i controlli sulle strade di competenza – chiude Muraro – Questo gesto concreto sarà il mio messaggio di sostegno al nuovo Prefetto e a tutti i cittadini trevigiani. Perchè in questo difficile momento per tutti, le famiglie hanno il diritto di passare un Natale sereno, in tutta sicurezza. Siamo il paese con la tradizione delle “porte aperte”, siamo il territorio dell’ospitalità non terra da saccheggio né un nuovo Far West. L’ episodio di Gorgo al Monticano è ancora vivo nella nostra memoria ”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Attualità

Malore fatale in piazza: addio al medico-pilota Csaba Gombos

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento