rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca

Ruba stereo e chiede riscatto: in manette deejay trevigiano

L'uomo è stato arrestato in flagranza di reato. A Capodanno aveva rubato un impianto stereo in un locale di Thiene, per poi chiederne il riscatto al titolare

È stato arrestato un disk-jockey trevigiano, di 35 anni. L'accusa è di estorsione ai danni di un locale vicentino. In combutta con la fidanzata, l'uomo aveva sottratto l'impianto stereo del bar per poi chiederne il riscatto.

I fatti risalgono a fine dicembre. Secondo quanto emerso dalle indagini, il titolare di un locale di Thiene, nel quale il deejay aveva lavorato e la fidanzata faceva la cameriera, si era affidato proprio a quest'ultima per organizzare il veglione di Capodanno.

La ragazza avrebbe garantito la presenza di due noti deejay della radio locale PeterPan, ma appena circolata la notizia, i responsabili dell'emittente avrebbero smentito e intimato al locale di cambiare pubblicità.

Per la festa, allora, il proprietario del bar aveva ingaggiato altri due intrattenitori. Nel corso della serata il deejay trevigiano e la fidanzata avevano sottratto dal locale un impianto stereo del valore di circa 2.500 euro, come documentato dalle registrazioni delle telecamere a circuito chiuso acquisite dai Carabinieri.

Il trentacinquenne avrebbe quindi chiesto un riscatto di 1.500 euro al titolare, che si è rivolto agli uomini dell'Arma. Ed è scattata la trappola.

Martedì pomeriggio il deejay trevigiano si è presentato alla stazione ferroviaria di Bassano del Grappa per riscuotere il riscatto. Una volta avvenuta la consegna della busta contenente il denaro, però per il trentacinquenne sono scattate le manette. Il deejay è stato arrestato in flagranza di reato, mentre la fidanzata, che non era presente, è stata denunciata a piede libero.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba stereo e chiede riscatto: in manette deejay trevigiano

TrevisoToday è in caricamento