menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I militari in piazza Giorgione

I militari in piazza Giorgione

Diciottenne malmenato in piazza Giorgione: fermati i due aggressori

Si tratta di due cittadini rumeni, il 22enne M.G. e il 20enne B.C., entrambi operai dimoranti a Castelfranco Veneto e già conosciuti alla giustizia

I carabinieri della Stazione di Castelfranco Veneto, al termine di serrate indagini, hanno individuato i due presunti autori dell’aggressione avvenuta nel tardo pomeriggio dello scorso venerdì 8 gennaio, nella centralissima piazza Giorgione, ai danni di uno studente 18enne di Galliera Veneta (PD). Nello specifico si tratta di due cittadini rumeni, il 22enne M.G. e il 20enne B.C., entrambi operai dimoranti a Castelfranco Veneto e già conosciuti alla giustizia.

Il fatto

Erano le 18.30 di venerdì 8 gennaio quando, attorno alle ore 18.30, la giovane vittima dell'aggressione stava raggiungendo la sua auto nel parcheggio di piazza Giorgione insieme a tre amici. Lì è stato poi avvicinato da due sconosciuti che, con la banale scusa di chiedergli dove stesse andando, lo hanno successivamente aggredito con calci e pugni, provocandogli lesioni personali per “frattura alle ossa nasali e dei denti incisivi superiori”, con prognosi di 20 giorni stilata dai sanitari dell'ospedale castellano.

In ogni caso, i carabinieri della Stazione di Castelfranco Veneto erano subito intervenuti sul posto, avviavano un’articolata attività d’indagine attraverso l’acquisizione delle immagini della videosorveglianza comunale e la presa di informazioni da parte delle persone che, transitando all’ora dell’aggressione, avevano in qualche modo potuto assistere ai fatti. Al termine delle indagini è così stato possibile identificare i due autori dei danni al 18enne, i quali sono stati prima rintracciati in un appartamento di Castelfranco Veneto non lontano dal centro e poi successivamente riconosciuti dalla vittima. Condotti presso gli uffici della locale Stazione dei carabinieri, i due giovani sono stati infen deferiti in stato di libertà per il reato di lesioni personali aggravate in concorso.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento